Ul Tacuén vede la luce anche quest’anno: «Il nostro segnale di aggregazione»

Ul Tacuén vede la luce anche quest’anno: «Il nostro segnale di aggregazione»

Ieri mattina la presentazione del tradizionale almanacco che sarà distribuito gratuitamente in tutte le case di Cardano al Campo

CARDANO AL CAMPO - Ul Tacuén da Cardàn du l’ann 2018 è stato presentato ieri mattina nella Sala Ipazia della Casa Paolo VI a Cardano al Campo. Anche quest’anno, come da tradizione, il calendario cardanese è stato realizzato grazie alla collaborazione tra l’assessorato all’ambiente, la Pro loco di Cardano, la Derichebourg San Germano e di tutti gli appassionati volontari che dedicano energie e tempo per rendere unica ogni edizione.

Infatti, il calendario, anno dopo anno, si arricchisce di storie e contenuti per tramandare le tradizioni di Cardano e che, allo stesso tempo, possano stimolare ed ispirare altri cardanesi e non solo.

«Il Tacuén cerca ogni di anno di cogliere le peculiarità identitarie del nostro paese, della nostra città» fanno sapere dal Palazzo comunale. Insomma, il Tacuén è molto di più che un semplice calendario ma, rappresenta la città e le persone che la vivono quotidianamente. Per questo, per accompagnare i cittadini nei prossimi 12 mesi dell’anno nuovo, oltre ad curiosità ed aneddoti relativi alla storia, alla cultura ed alle rievocazioni della città, sono state inserite informazioni di pubblica utilità come ad esempio il calendario della raccolta differenziata.

L’almanacco, giunto alla 18ª edizione, è dedicato alle associazioni un tema che, come sottolineato anche dall’amministrazione comunale, «racchiude in sé il valore della collaborazione e della condivisione e che rafforza l’idea che “lo stare insieme” può migliorare la qualità della vita di un intera città».

I prossimi 365 giorni saranno un viaggio alla scoperta delle associazioni cardanesi, partendo dalla Circolistica, nata più di cento anni fa, fino ad arrivare a quelle di più recente costituzione. L’obiettivo è semplice «evidenziare la componente vitale della trama del tessuto cittadino e promotrici di partecipazione e coesione sociale». Non a caso sulla copertina del 2018 campeggia la scritta “Metemas insèma - attività culturali, sociali e sportive dul mè paes”.

«Siamo soddisfatti del risultato ottenuto - afferma Milena Melato, presidente della Pro loco di Cardano al Campo - Aabbiamo scelto di mettere in risalto l’aspetto di aggregazione che unisce tutte le associazioni che operano sul territorio della nostra città. Ci sono molte realtà, anche piccole, che fanno grandi cose e che in pochi conoscono».

Le copie del Tacuén verranno distribuite gratuitamente casa per casa a tutti i cardanesi oppure, possono essere ritirati in Comune o presso la sede della Pro loco il sabato pomeriggio dalle 15 alle 17.


© RIPRODUZIONE RISERVATA