Cosa mangiare? Dai ai muscoli la giusta spinta

Cosa mangiare? Dai ai muscoli la giusta spinta

Quando si pratica attività fisica è fondamentale curare sempre nei minimi dettagli l’alimentazione

L’alimentazione rappresenta la benzina per il nostro corpo. Un’affermazione tanto vera in ogni momento della giornata quanto importante quando si pratica attività fisica, in particolare la corsa. Per questa ragione è fondamentale curare nei minimi dettagli l’alimentazione corsa, per non rischiare di rimanere a corto di energie nel momento di maggiore spinta o, al contrario, di essere troppo appesantiti durante lo sforzo. Quindi, cosa mangiare prima di correre per ottenere una prestazione al meglio delle personali possibilità? Svolgere attività fisica vuol dire bruciare le sostanze presenti all’interno del nostro corpo che, per dare ai muscoli la spinta necessaria a farci mantenere il passo di corsa, utilizza innanzitutto gli zuccheri immediatamente a disposizione e poi, esauriti questi, i grassi accumulati nel fisico. Zuccheri fa rima ovviamente con carboidrati che devono essere presenti e, soprattutto, a completa disposizione del nostro corpo quando si inizia a correre. Per questa ragione in una corretta alimentazione corsa, è bene che la dieta sia ricca di alimenti assimilabili in maniera molto veloce, pronti ad assolvere il loro compito di fornire energia alla muscolatura. Chi fa attività fisica al mattino, ad esempio, non deve mai dimenticarsi che è importantissimo fare colazione prima della corsa: durante la notte, infatti, il nostro corpo, anche se a regime ridotto, non ferma il suo processo di assimilazione e di consumo delle calorie. Per tale motivo, una volta svegli, è necessario reintegrare il fisico in modo corretto prima di allacciarsi le scarpe e lasciarsi andare ad una corsa rigenerante. Ciò ci permette di dire che chi pensa che, a stomaco vuoto, il fisico brucia i grassi in eccesso si sbaglia di grosso: recenti studi statunitensi, infatti, hanno dimostrato che in queste condizioni il corpo ricorre alle proteine nei muscoli, con il risultato di erodere progressivamente la massa muscolare. Il medesimo concetto è valido per chi si allena la sera: alimentarsi al meglio, infatti, diventa fondamentale anche per l’allenamento al tramonto.

Abbiamo capito che prepararsi a correre a stomaco vuoto non è la condizione ideale per ottenere i risultati sperati. Sono numerose, infatti, le ricerche, in particolare di provenienza asiatica, che provano che correre a corto di energie e sotto il proprio potenziale può rappresentare una delle principali fonti di stress per chi ama curare il proprio corpo attraverso l’allenamento e la corsa. Cosa fare, quindi, per rendere proficua e soprattutto rilassante l’attività fisica? La risposta è alimentarsi senza errori. Lo stomaco, infatti, non deve essere mai vuoto, ma nemmeno pieno. Il consiglio, quindi, è mangiare, almeno 30 minuti prima di iniziare la nostra sgambata, mattutina o serale che sia, qualcosa di leggero e velocemente assimilabile. In questo senso è fondamentale scegliere alimenti essenziali per la vitalità del nostro corpo: il più importante, non dimenticatelo mai, è l’acqua. Bere, infatti, è di vitale importanza per chi vuole ottenere il massimo dalla corsa. Non solo acqua: in un’ideale colazione prima della corsa anche i succhi di frutta, ricchi di zuccheri velocemente assimilabili, rappresentano un alleato immancabile per un’alimentazione corsa equilibrata e corretta. Poi, come detto, spazio ai carboidrati: qualche cracker, magari accompagnato da formaggio stagionato, sono perfetti per dare al fisico il giusto apporto calorico per una corsa senza intoppi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA