Cinque scrittori varesini premiati al concorso Mirella Ardy

Cinque scrittori varesini premiati al concorso Mirella Ardy

Emiliano Pedroni, Emanuele Molinari, Isabella Valerio e Fabio Castaro sono arrivati tra i finalisti

Cinque scrittori varesini premiati al quinto concorso letterario Mirella Ardy. La cerimonia, svoltasi domenica nella sala di palazzo Fascie di Sestri Levante, ha visto vincitrice la giovanissima Elena Panzera con la novella Gentile.

Classe 1991, di Viareggio, la scrittrice emergente ha tratteggiato con espressività e talento la biografia di un clochard di paese dal passato raffinato. Secondo classificato Ciro Zecca di Sondrio con la novella Faustino. Bronzo per la fiorentina Francesca Berti, autrice della novella Una donna senza importanza.

Grandi soddisfazioni anche per i nostri autori: finalisti pari merito al quarto posto sono giunti Emiliano Pedroni di Inarzo con il suo Liberi ma condannati, incentrato sul tema dell’omosessualità vissuta agli inizi del Novecento fra pregiudizi, paure e desiderio di esprimere le proprie emozioni; Emanuela Molinari di Induno Olona con La collana di conchiglie; Isabella Valerio di Arsago Seprio con Il colore delle emozioni; Fabio Castaro di Crenna di Gallarate con Il Pescatore. Quest’ultimo autore era stato vincitore del premio Ardy nel 2015.

Anche la scrittrice gallaratese Cristina Fidone con Tutte pazze per Cenerentola e la sestese Rossana Girotto, vincitrice della precedente edizione 2016, è stata segnalata con diploma di merito e menzione d’onore per il suo scritto Il cielo sopra Hegyeshalom, che approfondisce il tema attualissimo delle migrazioni. Protagonista del suo breve racconto è una ragazzina fuggita dalla Siria e profuga in una zona balcanica, che accidentalmente, nei pressi di una centrale elettrica ai confini con l’Ungheria incontra un uomo arricchitosi con la tratta delle persone. Una vicenda poetica, che vede la nascita di una bambina e il riscatto dell’uomo che cercherà di portarla in salvo.

Tutti questi racconti sono stati apprezzati dalla giuria, composta da Mirella Ardy, (giornalista e scrittrice), Umberto Longoni (scrittore, psicologo e sociologo), Alessandra Gandolfi (psicoterapeuta e docente), Andrea Rossi (poeta) e Massimo Solari (organizzatore di eventi).

Considerata l’elevata qualità dei racconti pervenuti (oltre 50) la selezione non è stata facile. I primi tre classificati e quelli arrivati al quarto posto saranno inseriti nell’antologia Dieci novelle in cerca di sogni, che ogni anno è ripresentata con lo stesso titolo.

Il premio nasce dalla volontà e dall’amore per la letteratura di Mirella Ardy, originaria di Gallarate e amica del poeta varesino Silvio Raffo. Mirella ha scritto oltre mille novelle pubblicate sulle maggiori riviste nazionali e incentrate sulle donne e le loro relazioni familiari e amorose.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Telegram Ti è piaciuto quest’articolo? Iscrivendoti al servizio Telegram, potrai ricevere le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti