Gianluca “Digio” Di Gioia è tornato in Italia. Da oggi si trova al Circolo di Varese

Gianluca “Digio” Di Gioia è tornato in Italia. Da oggi si trova al Circolo di Varese

Il 36enne di Venegono Inferiore era stato aggredito e rapinato tra il 27 e il 28 agosto scorsi nel sud-est asiatico. Per giorni è stato in coma a Udon Thani

VENEGONO INFERIORE - È tornato in Italia Gianluca Di Gioia, 36 anni, di Venegono Inferiore, aggredito e rapinato tra il 27 e il 28 agosto scorso durante una vacanza nel sud-est asiatico. Di Gioia, per gli amici il Digio, era stato ricoverato in coma sedato al Bangkok hospital di Udon Thani. Al terzo tentativo di risveglio Gianluca ha aperto gli occhi per qualche ora. Poi una crisi respiratoria che aveva costretto i medici ad intubarlo ancora. Quindi la notizia più bella: il giorno successivo Gianluca si era svegliato e da quel momento ha iniziato a respirare. Da oggi è ricoverato all’ospedale di Circolo di Varese. Per pagare le costose cure mediche thailandesi e il trasporto sanitario in Italia è scattata una gara di solidarietà da nord a sud che ha permesso alla famiglia di raccogliere oltre 100 mila euro in pochi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA