I commercianti sulle strisce blu: «L’immagine della città va difesa»
Paolo Ambrosetti (Foto by Archivio)

I commercianti sulle strisce blu: «L’immagine della città va difesa»

Interviene il comitato “Diamoci una Mano Varesini”

I commercianti sono preoccupati per l’immagine di Varese, dopo l’introduzione del nuovo piano della sosta. E il comitato “Diamoci una Mano Varesini”, guidato da Paolo Ambrosetti, cerca una soluzione. Invitando ad un confronto tutti gli esercenti della città, al quale sono stati inviati anche gli assessori alla Mobilità Andrea Civati e al Commercio Ivana Perusin. L’incontro si svolgerà mercoledì 27 settembre alle ore 20.30 presso la sala al primo piano del “caffè della Piazzetta” in Piazza Cacciatori delle Alpi, di fronte al Tribunale di Varese.

«In questi giorni stiamo assistendo ad una massiva comunicazione mediatica e social sul nuovo Piano della sosta - spiega in una nota il comitato - il Piano è parte del più ampio progetto fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale denominato “VareseSiMuove”. I commercianti di Varese ritengono che l’immagine della città sia decisamente danneggiata dalle giornaliere comunicazioni e polemiche che puntualmente raggiungono i clienti varesini e facendo percepire la città come insicura e con costi dei parcheggi insostenibili. A questo proposito il tessuto commerciale varesino vuole rendersi conto in prima persona in che modo l’Amministrazione Comunale voglia cambiare e migliorare questo trend, capendo dalla viva voce dei diretti interessati le migliorie che il Piano della Sosta abbia apportato alla città, soprattutto per aiutare il commercio cittadino.

Fare acquisti a Varese deve essere un piacere e l’immagine che va trasmessa è di serenità e spensieratezza. La concorrenza dei negozi di Varese sono altre, NON l’Amministrazione Comunale alla quale il Comitato “Diamoci una Mano Varesini” vuole e deve proporre alternative alle criticità e non ingigantirle».


© RIPRODUZIONE RISERVATA