I regali oggi arrivano a domicilio. Con i Babbi Natale dell’oratorio

I regali oggi arrivano a domicilio. Con i Babbi Natale dell’oratorio

L’iniziativa aiuterà la riparazione del campanile

VARESE - I ragazzi del gruppo giovani dell’oratorio di Calcinate del Pesce quest’anno si travestiranno da Babbo Natale e porteranno i regali ai bambini. Il ricavato di questo originale servizio di consegna dei regali a domicilio sarà utilizzato per contribuire a riparare il campanile della chiesa che ha bisogno di alcuni interventi di restauro.

«”Babbo Natale a casa tua” è un servizio che debutta quest’anno - spiega Melissa Tamborini, una delle volontarie che ha ideato l’iniziativa - In pratica, i genitori delle famiglie che hanno aderito alla nostra proposta, che sono circa una ventina, ci daranno i regali per i figli e poi noi li porteremo di casa in casa la viglia di Natale».

I regali verranno caricati su un furgoncino. A bussare alla porta nella sera della Vigilia, dalle 19 in poi, invece, sarà un vero Babbo Natale accompagnato da una ragazza travestita da renna. «Quest’anno è una prima assoluta - continua Melissa - Per il prossimo anno ci organizzeremo meglio, chissà, magari con una slitta».

Essendo una novità, i giovani sono andati casa per casa per illustrare la proposta ai genitori. Hanno raccolto molto entusiasmo, con persone che dicevano «finalmente si fa qualcosa anche a Calcinate del Pesce», rione fino ad oggi famoso quasi esclusivamente per la sagra delle alborelle e per la pesca sul lago di Varese.

Il gruppo giovani si è formato a settembre e comprende una quindicina di ragazzi dai 20 anni in su. «Abbiamo voluto scendere in campo animati da un profondo senso di fiducia nelle nostre potenzialità, siamo molto affiatati - continua Melissa - Non ci piaceva che l’oratorio si stesse spegnendo per la mancanza di giovani e così ci siamo rimboccati le maniche. Il nostro scopo è creare aggregazione nella comunità, per ora stiamo avendo soddisfazione da tutti i punti di vista. Ovviamente, noi siamo giovani, ma senza i veterani che ci danno manforte non potremmo fare nulla».

Il gruppo domenica ha festeggiato il Natale con un pranzo all’oratorio in cui è stato messo a punto il piano di consegna dei regali. La cartina è pronta, Babbo Natale sta scalpitando per iniziare il giro.

Se qualcuno fosse interessato può ancora aggiungersi e regalare ai bambini l’emozione di vedere Babbo Natale depositare il sacco dei doni sotto l’albero. Ovviamente, Babbo Natale e i suoi aiutanti non disdegneranno qualche genere di conforto e qualche abbraccio dei bimbi per scaldarsi. Per informazioni consultare il sito della comunità pastorale Immacolata, sezione “vita in comunità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA