La dea bendata ci ha preso gusto. Un’altra vincita al Bar Alfredo di Avigno
La fortuna ha baciato il Bar Alfredo

La dea bendata ci ha preso gusto. Un’altra vincita al Bar Alfredo di Avigno

Dopo quello nella lotteria di Capodanno di 15 anni fa, arriva anche un biglietto da 25 mila euro

La lotteria della Befana ha baciato il Bar Alfredo di Avigno regalando a un fortunato, dall’identità ignota, un biglietto vincente da 25 mila euro.

Certo, l’importo è molto inferiore alla massima vincita registrata dal Bar di Avigno nella lotteria di Capodanno, che risale a 15 anni fa e ammonta a ben 200 milioni di vecchie lire. Anche in quel caso con fu mai scoperto chi fosse il fortunato vincitore, ma nel rione è rimasta la sensazione che la dea bendata non se ne sia mai andata via, quasi stesse lì pronta a regalare un’altra sorpresa.

«Quest’anno c’era tanta voglia di tentare la fortuna, tanto è vero che abbiamo venduto migliaia di biglietti della lotteria di Capodanno, che sono andati esauriti prima del tempo – afferma Marco Tringale, che è subentrato all’attività dopo Roberto Tringale, gestendo il bar tabaccheria aperto dal nonno Alfredo 50 anni fa – Speriamo che i soldi siano andati a qualcuno che ne ha bisogno».

La raccomandazione è sempre la stessa: il gioco (lotterie, gratta e vinci, etc), per rimanere un piacere, deve essere responsabile.

La regola base è quella di non giocare cifre che non ci si può permettere di perdere


© RIPRODUZIONE RISERVATA