Omicidio Macchi: c’è una svolta nelle indagini

Omicidio Macchi: c’è una svolta nelle indagini

Testimonianza shock di Paola Bonari, l’amica che Lidia era andata a trovare all’ospedale di Cittiglio la sera del 5 gennaio 1987

Omicidio Macchi: testimonianza shock di Paola Bonari, l’amica che Lidia era andata a trovare all’ospedale di Cittiglio la sera del 5 gennaio 1987; Bonari, incalzata dalla domanda di Patrizia Esposito, co-difensore di Stefano Binda, arrestato il 15 gennaio 2016 con l’accusa di avere ucciso Lidia, ha ammesso di aver parlato con una conoscente residente a Mantova dopo l’arresto di Binda, di ciò che era accaduto.

L’amica ha ricordato di essere stata avvicinata a fine anni 80 da un conoscente che le avrebbe detto di essere l’assassino di Lidia.

Il fatto sarebbe corroborato da intercettazioni telefoniche: la corte ha ordinato l’immediata convocazione dell’amica mantovana di Bonari.

La testimonianza è attesa nel pomeriggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Telegram Ti è piaciuto quest’articolo? Iscrivendoti al servizio Telegram, potrai ricevere le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti
Articoli più letti