Prof e studenti in stile Monet e Degas. Il nuovo Calendario è degno di un museo
Il professor Raffo con il mese di ottobre del nuovo calendario (Foto by Varese Press)

Prof e studenti in stile Monet e Degas. Il nuovo Calendario è degno di un museo

Presentata ieri la decima edizione. Si chiamerà “Tableaux vivants”

È stata presentata ieri la X edizione del Calendario del Liceo Cairoli, che per il 2018 strizza l’occhio all’arte figurativa dell’ultimo scorcio del XIX secolo. “Tableaux vivants” è lo splendido lavoro allestito da studenti e professori in omaggio alla pittura di intenso lirismo «i cui tratti – ricorda Silvio Raffo nella consueta prefazione – non si allontanano dal linguaggio della poesia contemporanea».

È la docente di lettere Carla Soresina ad aprire l’anno con “La lettrice” di Federico Faruffini: il bellissimo scatto della sorella Elisabetta, violoncellista di pregio ma anche appassionata di pittura e fotografia, la ritrae nell’intimità della sua casa, mollemente adagiata su un divano rosso, nell’intento di leggere un libro mentre tra le dita stringe una sigaretta.

La tranquillità, l’eleganza, la grazia del decadentismo pittorico affiorano nella fitta serie di reinterpretazioni preziose con tanto di allestimenti in costume, otto dei quali immortalati da Carlo Meazza: Febbraio ritrae le Ballerine di Degas, Marzo l’Annunciazione del preraffaellita Dante Gabriel Rossetti (con Raffo nei panni di Gabriele), aprile le “Femmes au jardin” di Monet, maggio il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo e così via, con fratellini, sorelline e nipotini per la prima volta in guest star: il tutto per un’ottima causa, come sempre, perché quest’anno l’offerta (minimo dieci euro) da farsi direttamente in segreteria dalla signora Dora oppure alla libreria Ubik di piazza del Podestà verrà devoluta all’Associazione “Varese per l’Oncologia Onlus”. Il calendario è patrocinato da Comune e Provincia di Varese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA