Sfilano le leggende delle quattro ruote

Sfilano le leggende delle quattro ruote

Auto storiche - Tra il centro storico e i comuni del varesotto, per la 25a edizione della Coppa dei Laghi

VARESE - Le auto storiche sfilano in centro per la venticinquesima edizione delle «Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori», la corsa di macchine d’epoca valevole per il Campionato Italiano ASI, organizzata dal Club Auto Moto Storiche Varese in collaborazione con il comune di Varese e la sponsorizzazione di Openjobmetis spa. Sono arrivati a bordo dei loro mezzi da Svizzera, Francia e da varie regioni italiane i piloti che ieri sera hanno infiammato il centro storico per correre, al termine della gara di Coppa, l’attesissimo Match Race. Trentadue equipaggi che si sono sfidati ad eliminazione su un anello di 600 metri tra Piazza Monte Grappa e Via Marcobi sotto gli occhi del pubblico, giocandosi il prestigioso Trofeo Renault Paglini sia per auto anteguerra sia per altre oldtimer fino al 1976. E oggi la seconda tappa, con il debutto del circuito cittadino di Gavirate, poi nei centri di Vergiate, Mornago, Azzate, Castiglione Olona e Venegono-seminario, prima del gran finale con il Trofeo Bellardi, all’interno del parco di Villa Ponti. «Ripercorrere la storia allestendo un evento premiato con la Manovella d’Oro 2015 è per noi organizzatori motivo di stimolo ed orgoglio - spiega Angelo De Giorgi presidente del Club Auto Moto Storiche Varese, federato ASI dal 2007 che conta su 1000 soci attivi - La titolazione tricolore e l’alto livello qualitativo delle auto d’epoca in lizza ha reso questa edizione ancora più prestigiosa e di grande attrattiva». La manifestazione si è aperta venerdì con le punzonature ai Giardini Estensi, operazioni preliminari che sono proseguite ieri mattina prima della sfilata in corso Matteotti fino alla partenza della gara, alle 13 in piazza Monte Grappa. 220 km di percorso tra laghi e valli varesine affrontando ben 55 prove cronometrate al centesimo di secondo tra Valceresio, Valganna, Valtravaglia, con pause-riordini a Cunardo e a Cadrezzate sul lago di Monate, e due le cronoscalate rievocative da Varese verso il Campo dei Fiori, nel ricordo della corsa velocistica dal 1931 al 1960. Il percorso della gara è diviso in due tappe quindi questa mattina si riparte alla volta delle Ville Poni per la premiazione finale. In tantissimi, nonostante gli acquazzoni hanno partecipato ieri alla sfilata delle auto d’epoca in corso Matteotti. Tra le preziosità in mostra anche quattro splendide auto da gran premio anni trenta: Riley Brookland, Salmson Rallye, Lancia Augusta spider sport e MG Magna. Da Coira, capoluogo dei Grigioni elvetici, schierate le cinque migliori punte del team Eberhard. Tra le “oldtimer” che si giocano la vittoria figurano Abarth, Alfa Romeo, Austin Healey, Ford, Jaguar, Innocenti, Lancia, MG, Matra, Mercedes, Mini, Porsche, Renault, Riley, Saab, Salmson, Sunbeam, Triumph, Volkswagen, Volvo. Tra le novità 2016 della manifestazione, in occasione della celebrazione del venticinquesimo anniversario della rinascita dell’evento in chiave rievocativa, figura l’iniziativa denominata «Le Rosse alla Varese-Campo dei Fiori» che ha sensibilizzato i possessori delle GT della Casa di Maranello, alcuni dei quali difendono i colori della Scuderia Ferrari Club Valceresio che ha collaborato con il comitato organizzatore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA