Un lupo ululante in cima ad una roccia. Così un mazzo di carte celebra Varese
Il mazzo nasce da Mattia Sant’Angelo e dai disegni di Angela Munteanu

Un lupo ululante in cima ad una roccia. Così un mazzo di carte celebra Varese

Wild Playing Cards nasce dall’idea del Team di AssoKappa. Ha una tiratura limitata che lo rende ancora più prezioso

VARESE - Varese da collezione con “Wild”, lo specialissimo mazzo di carte dedicato alla città. È nato dal team di AssoKappa che ha celebrato ieri con un apposito evento e un torneo di lancio carte l’uscita ufficiale del mazzo “Wild Playing Cards” di Mattia Santangelo.

Se da una parte ci sono i classici semi - cuori, quadri, fiori e picche - dall’altra il dorso omaggia la città e le sue ricchezze naturali. «Non è la prima volta che produciamo un mazzo di carte - spiega Fabrizio Muscogiuri, titolare del negozio di via Carlo Cattaneo, 7 a Varese – siamo arrivati al quarto». L’intuizione è nata in “casa”. «Mattia Santangelo che lavora nel negozio AssoKappa ha avuto l’idea e la sua ragazza Angela Munteanu, che fa la disegnatrice, ha realizzato l’immagine».

La proposta è diventata concreta diventando un mazzo di carte vero e proprio, stampato dalla United States Playing Cards «utilizzando l’air cushion finish, rendendolo ottimo sia per i prestigiatori che per i cardist».

Tremila i mazzi realizzati con una tiratura relativamente limitata, tanto da renderne prezioso il possesso. Per l’ideatore Mattia «la creazione di questo mazzo di carte è stata lunga e ambiziosa, un progetto stupendo nato dall’idea un po’ folle di avere un opera d’arte tascabile».

«Da un’idea è nato un disegno, da quello molti altri fino ad arrivare alle Wild playing cards» racconta chi lo ha effettivamente disegnato, Angela Munteanu, studentessa all’accademia di pittura e belle arti di Torino, prima di essere ridisegnato sui programmi grafici necessari ad avere un file adatto alla stampa.

Il nome del mazzo è iconico: “Wild” ovvero selvaggio, come il lupo ululante in cima ad una roccia che svetta su uno sfondo richiamante appunto le bellezze del territorio nostrano dal Sacro Monte al Lago di Varese. Il tema, tra natura e opera d’arte geometrica, rievoca l’affascinante e misterioso animale che purtroppo in Italia ormai conta pochi esemplari.

«È stata data molta attenzione – sottolineano da AssoKappa - alle costellazioni presenti in cielo che non sono nel punto in cui realmente sono, ma posizionate in modo da risultare gradevoli e divertenti da riconoscere. Oltre a tutto questo tutti i giocatori potranno divertirvi a risolvere un piccolo enigma che una volta capito vi darà la possibilità di sfruttare questo mazzo al 100%».

Chi è interessato dovrà fare in fretta perché un centinaio di mazzi sono disponibili da ieri in negozio e altrettanti online dalla mezzanotte dell’11 agosto. Per i ritardatari ci sarà, ovviamente, la possibilità di rimediare ma soltanto dopo la giornata di Ferragosto.

Per informazioni è possibile consultare il sito www.assokappa.it, uno dei principali siti italiani dedicati alla magia e alle carte da collezione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare