Una pioggia di cento per gli studenti varesini dell’Artistico
Il preside Giovanetti e i colleghi regalano al professor Morosi un busto di Venere di Ambrogio Pozzi

Una pioggia di cento per gli studenti varesini dell’Artistico

I ragazzi del Frattini si sono distinti alla grande agli esami di maturità. La soddisfazione del preside

VARESE - Pioggia di 100 per le otto sezioni del liceo artistico “Angelo Frattini” di via Valverde: i tabelloni dell’ultima commissione (quattro in tutto) sono stati esposti sabato mattina, in un via vai di ragazzi accorsi a conoscere gli esiti di un anno di grande impegno e di forti soddisfazioni.

«Sono molto contento dei risultati – commenta Fabio Giovanetti, il dirigente scolastico – e non solo perché abbiamo avuto nove “supermaturi” e una meritatissima lode, un buon 5% sul totale degli studenti presentati all’esame di stato; ci sono stati parecchi voti alti, molti superiori al 90/100, tanti 97 e 98. Le commissioni hanno saputo valorizzare il lavoro dei nostri studenti, lavorando in un clima disteso e sereno». Il Frattini è reduce da mesi di intensa collaborazione con diverse amministrazioni comunali, a partire da Varese. «Abbiamo iniziato con la realizzazione delle sagome per la rassegna storica “Varese Risorgimentale”, dopodiché siamo stati scelti per presentare 12 progetti per il telo che andrà a coprire la Caserma Garibaldi». I tre prescelti dalla giuria tecnica saranno sottoposti al giudizio popolare tramite una votazione online sul sito e sulle piattaforme social del Comune nei prossimi giorni. I “Frattinelli”, insomma, danno soddisfazioni: «Ormai li chiamiamo così dal nome del formato di pasta – una specie di strozzapreti allungato - che gli studenti di Design della professoressa Attardo hanno ideato quest’anno in collaborazione con il Collegio De Filippi: si tratta di un corso di cucina ed arte che “gemella” i due istituti da dieci anni e si conclude con una cena a tema storico». All’attivo, una collaborazione anche con Rancio Valcuvia e Viggiù, dove i ragazzi hanno realizzato dei murales, e un’alternanza scuola lavoro con il centro diurno psichiatrico di Bisuschio: «l’anno prossimo lavoreremo assieme agli utenti del centro per decorare gli interni». E a coronamento di questo annus mirabilis, la lode è arrivata proprio in quella V C dove il professor Ermanno Morosi, il vicepreside, dopo 33 anni di onorato servizio all’Artistico sta per prendere congedo per la meritata pensione. «Insegno Storia e Filosofia al Frattini dal 1984 e sono vicepreside da una ventina d’anni. In tutto questo periodo ne ho viste un sacco: compreso il fatto che con la riforma, la parte preponderante dei laboratori artistici si è molto ridotta a livello di ore, e siamo diventati un liceo in cui sicuramente la parte artistica costituisce un valore aggiunto notevole, ma siamo parecchio distanti dalle origini, quando eravamo prettamente una scuola d’arte». Il professor Moroni, al quale è stata fatta una festa grandiosa da parte di colleghi e studenti - «torta in faccia compresa» ride – si ritirerà il 31 agosto, portandosi nel cuore l’affetto del suo amato liceo e anche tantissimi ricordi. «Ho voluto bene a tutti i miei studenti e ne sono orgoglioso. Faccio due nomi su tutti, di cui ho coltivato i talenti già chiari da ragazzi: il regista Paolo Franzato e il paroliere Fabio Ilacqua». Un insegnante di cui andare veramente fieri.

Ecco i voti sezione per sezione: in nessuna classe si sono registrati respinti, mentre i non ammessi a sostenere la maturità sono stati tre studenti. La prima commissione, forse la più strettina, che giudicava gli studenti delle sezioni F e G Audiovisivo Multimediale, ha assegnato il punteggio massimo, 100/100, a due candidate di V G: Chiara Gilberti e Letizia Molinari. La seconda commissione, che giudicava le sezioni A (Grafica) ed E (articolata in Grafica e Design), ha ritenuto meritevole del massimo dei voti Eleonora Tufano di V E; la terza commissione (per la D, Arti Figurative, e H, Scenografia) ha promosso a pieni voti Chiara Paluan in V H. L’ultima commissione, infine, ha premiato con ben tre 100/100, di cui una lode, la sezione V C del corso di Architettura e Ambiente: si tratta delle gemelle Eleonora Mandatelli (con lode) e Valeria Mandatelli (100/100) e della loro compagna di classe Marta Minazzi; altri due 100/100 sono fioccati, sempre per mano della medesima commissione, in V B, sezione di Arti Figurative: a meritarseli sono state altre due studentesse, Martina Caproni e Chiara Gualtieri. Un trionfo tutto declinato al femminile, insomma, per il 2016/17, in quel di via Valverde.


© RIPRODUZIONE RISERVATA