Casa di corte va in fiamme 10 senza tetto per Natale

Casa di corte va in fiamme 10 senza tetto per Natale

Incendio in una casa di corte: in 10 si ritrovano senza un tetto il giorno di Natale. Fra loro anche due bambini

BRUNELLO - Tutti hanno trovato ospitalità a casa dei familiari: ma hanno perso praticamente ogni cosa. Anche il Comune si è messo a disposizione per trovare un ricovero a chi fosse rimasto senza aiuti. Il rogo è divampato in via Baita nella notte di Natale. Le fiamme hanno preso vita dalla legnaia sottostante l’abitazione. Del rogo, esterno agli alloggi, non ci si è resi conto immediatamente. Quando il forte odore di fumo ha messo tutti in allarme le fiamme, complice naturalmente la grande quantità di legno sistemata nello spazio apposito che ha fornito un’eccezionale carburante al fuoco, l’incendio era già massiccio.

Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco di Varese. I pompieri hanno passato la notte di Natale a combattere con il rogo cercando di arginarlo e quindi di spegnerlo. Ci sono volute quasi cinque ore di lavoro ininterrotto per avere ragione delle fiamme che hanno causato danni ingenti. Gli alloggi sono stati dichiarati inagibili. Bruciati alberi di Natale, bruciati i doni per i bambini impacchettati e ancora nascosti in attesa della grande sorpresa del giorno dopo. Danni per migliaia di euro, con i residenti nello stabile in lacrime sulla strada, salvi ma increduli davanti alla loro vita che andava in fumo. Le cause del rogo sono di natura accidentale, questo è già stato ampiamente accertato dai vigili del fuoco. Nessuno ha appiccato l’incendio. L’ipotesi più probabile è che si sia trattato di un cortocircuito. Da lì si sarebbe innescata la scintilla fatale dalla quale si è scatenato il disastro. Spento l’incendio i vigili del fuoco hanno messo in sicurezza l’area. Nelle prossime ore saranno eseguiti tutti i sopraluoghi del caso per “saggiare” la stabilità dello stabile. Quindi i residenti potranno tornare negli alloggi per recuperare il poco che potrebbe essersi salvato dal disastro. In assenza di un’assicurazione sull’incendio, i proprietari dovranno coprire spese per migliaia di euro prima di poter far ritorno a casa. Il Natale più amaro di sempre per dieci persone alle quali è stata tolta ogni ragione per festeggiare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA