Fiamme e fumo dal phon. Trentottenne gravissima

Fiamme e fumo dal phon. Trentottenne gravissima

La donna è rimasta ustionata e intossicata mentre si asciugava i capelli

È stata trasportata in gravi condizioni all’ospedale di Varese una donna di 38 anni rimasta vittima di un incredibile quanto spaventoso incidente domestico. La donna, ospite di un amico a Caronno Varesino, è stata investita da una fiammata innescata da un asciugacapelli, rimanendo intossicata dal fumo prodotto dal rogo. Si trova ora ricoverata in prognosi riservata all’ospedale di Varese.

L’allarme

I fatti si sono svolti nella zona di via Vittorio Veneto, in località Travaino, a Caronno Varesino intorno alle 22 di sabato sera. Secondo una ricostruzione sommaria dell’accaduto la trentottenne, originaria della Calabria ma residente in Emilia Romagna e ospite per qualche giorno da un amico a Caronno, era impegnata in un’operazione più che banale. quella di asciugarsi i capelli dopo essersi fatta una doccia. Cosa sia accaduto con esattezza è tuttora materia di indagine da approfondire da parte degli inquirenti che sono intervenuti sul luogo dell’incendio subito dopo la richiesta di intervento.

Stando alle prime informazioni, la donna si trovava all’interno del bagno dell’appartamento di Travaino quando a un certo punto, per motivi ancora da chiarire, dall’asciugacapelli sono partite delle fiammate che l’hanno investita in pieno. Il getto di calore l’ha colpita con violenza in diverse parti del corpo, in particolare al volto. La situazione purtroppo è peggiorata poiché in pochi istanti dall’apparecchio è fuoriuscita una grande quantità di fumo che in vaso il bagno, ma anche altre stanze dell’appartamento, rendendo l’aria irrespirabile.

Un corto circuito?

Il primo a intervenire sarebbe stato proprio il proprietario di casa, che ha tentato di soccorrere l’amica che, oltre alle ustioni provocate dalle fiammate, nel frattempo aveva anche già inalato parecchio fumo. Sono stati quindi immediatamente allertati i mezzi di soccorso del 118 e i vigili del fuoco che hanno raggiunto l’appartamento di via Vittorio Veneto insieme ai carabinieri della stazione di Carnago.
La donna è stata portata fuori dal locale e subito affidata alle cure dei sanitari che, dopo averla sottoposta alle manovre di primo soccorso, l’hanno trasportata d’urgenza all’ospedale di Circolo di Varese.
I carabinieri ora, coadiuvati dai rilievi tecnici effettuati sul posto dai vigili del fuoco, stanno ora cercando di ricostruire come un gesto quotidiano come quello di asciugarsi i capelli possa essersi tramutato in un istante in un dramma. Dalle prime risultanze pare che la fiammata sia stata originata da un corto circuito che ha interessato l’apparecchio elettrico. A quel punto il fuoco con violenza avrebbe travolto la donna, tramortendola. Le indagini stabiliranno con precisione se all’origine del rogo ci sia stato un malfunzionamento dell’apparecchio o se sia intercorso qualche altro problema.


© RIPRODUZIONE RISERVATA