Minacciata con un bigliettino. Urla e fa scappare il rapinatore

Minacciata con un bigliettino. Urla e fa scappare il rapinatore

Che coraggio - Il malvivente dopo il foglietto ha estratto anche la pistola

CASALE LITTA - Era armato di pistola, ma è scappato di fronte alle urla della commerciante che ha tentato di rapinare. Prima di estrarre l’arma aveva anche esibito un bigliettino con scritto che se non gli avesse consegnato i soldi, le avrebbe mostrato la pistola. Non avrebbe detto una parola, ma evitando guai peggiori ha desistito dandosela a gambe.

Attività familiare

I fatti si sono svolti qualche giorno fa in località Villadosia di Casale Litta: il rapinatore solitario ha preso di mira il supermercato Sigma Ok, un’attività a dimensione familiare, punto di riferimento per la zona. Era da tempo ormai che non entrava in azione il rapinatore col bigliettino. In passato era stato il turno delle farmacie del Varesotto: nelle ultime ore è toccato anche ai supermercati. Evidentemente la tecnica è funzionale, ma a Villadosia le cose sono andate diversamente. L’uomo, secondo una ricostruzione sommaria dell’accaduto, si sarebbe finto un normale cliente del supermercato. A volto scoperto è entrato nel negozio facendo un minimo di spesa. Dalle prime informazioni avrebbe fatto il giro degli scaffali, ma alla fine si sarebbe limitato a raccattare qualche bibita o qualcosa del genere. Di sicuro non una grande spesa. A quel punto si è diretto verso le casse, fingendo di pagare il conto, ma una volta arrivato di fronte alla cassiera la situazione è cambiata in un lampo. Appena la commerciante ha aperto il cassetto della cassa, il bandito gli ha consegnato un bigliettino con scritto, in un italiano un po’ sgrammaticato, di svuotare la cassa. Se non avesse ricevuto i soldi avrebbe estratto la pistola che aveva con sé. A quel punto la signora lo avrebbe preso a male parole urlando.

Caccia aperta

La vicenda si è fatta ancora più “calda”, tanto che il bandito, dando seguito alle minacce scritte sul pezzo di carta, ha tirato fuori la pistola mostrandola alla commerciante. La signora, però, non si è fermata e ha continuato a urlare, per nulla disposta a consegnare i soldi della cassa. A quel punto, l’uomo, per evitare che qualcuno, richiamato dalle urla della donna, potesse entrare in quel momento all’interno del supermercato, ha riposto la pistola ed è scappato. Si è allontanato velocemente facendo perdere le proprie tracce. In pochi istanti si è dileguato. Sul luogo della rapina sono intervenuti tempestivamente i carabinieri della stazione di Mornago che hanno subito stretto d’assedio la zona. Sono stati raccolti gli elementi per ricostruire un minimo di identikit del fuggitivo, ma non sarà facile risalire alla sua identità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA