Parte la corsa di Tania Onofrio alla poltrona. «Riporteremo in città risorse e finanziamenti»
Onofrio è alla sua prima esperienza amministrativa, «come molti della lista»

Parte la corsa di Tania Onofrio alla poltrona. «Riporteremo in città risorse e finanziamenti»

Oggi alle 21 in Comune a Bardello la presentazione della lista, in vista delle elezioni anticipate dopo le dimissioni di Calvi

Verrà presenta ufficialmente questa sera alle 21, nella sala polivalente del Comune la lista civica “Bardello nel Cuore” che candida sindaco Tania Onofrio. Una lista che parte dall’esperienza della minoranza consiliare uscente, ma che si allarga anche a nuovi ingressi.

«La mia candidatura nasce dalla volontà di mettermi in gioco e al servizio di Bardello perché questo è il mio paese e mi piange il cuore vederlo sempre più ridotto a un “dormitorio”» afferma in una nota la Onofrio che è alla sua prima esperienza amministrativa. Bardello va a elezioni anticipate dopo tre anni per le dimissioni, per motivi di salute, del sindaco Egidio Calvi; la profonda spaccatura che affligge il piccolo paese è ancora presente.

«Non appartengo a nessuna “fazione” e non ho mai preso posizione per gli uni o gli altri - prosegue la candidata sindaco - Nessuno dei candidati della nostra lista ha mai amministrato e solo due dei nominativi in lista hanno esperienza come consiglieri di minoranza uscenti». Riportare Bardello agli antichi fasti è l’obiettivo di “Bardello nel Cuore”, in termini di vitalità e spirito di aggregazione.

«Le risorse finanziare sono praticamente esaurite - sostiene la Onofrio - È per noi fondamentale riprendere quello che Bardello ha sempre fatto, ovvero ricercare e richiedere finanziamenti a Provincia, Regione, Stato e Unione Europea; non è impossibile e la storia di Bardello ne è la prova». A titolo di esempio, vengono citati l’acquisto dell’autobus comunale, la casetta al lago, il posteggio di via Mazzini, il campo sportivo e anche la rotatoria al ponte.

«Purtroppo in questi tre anni, il sistema paese non è riuscito a ottenere alcun finanziamento - prosegue - L’unico finanziamento arrivato lo ha ottenuto un’associazione del paese e solo grazie al lavoro dei suoi soci; questa è la dimostrazione che con progetti validi e credibili e attraverso il dialogo con altri enti, le risorse si possono ottenere. Non diciamo che sarà facile ma almeno ci proveremo». “Bardello nel Cuore si toglie qualche sassolino dalla scarpa ei confronti della giunta uscente.

«Il paese ha perso tutti i bandi cui ha partecipato - conclude - Compresi inspiegabilmente i fondi messi a disposizione dal Centro Commerciale Campo dei Fiori, in seguito all’ampliamento, non avendo partecipato alla conferenza dei servizi e non avendo fatto richiesta di contributo». L’altra lista in lizza è “Insieme per Bardello” che candida il vicesindaco e reggente uscente Luciano Puggioni. n


© RIPRODUZIONE RISERVATA