Pedroni vince il Premio Legalità
Emiliano Pedroni

Pedroni vince il Premio Legalità

Successo per il varesino al concorso “Verbania for Woman”

Lo scrittore di Inarzo Emiliano Pedroni Vince il Premio Speciale Legalità al concorso letterario Verbania for Woman, dedicato alla memoria di Patrizia Guglielmi, giornalista verbanese attiva in Libera e prematuramente scomparsa.

La premiazione si è svolta sabato al Centro Eventi “Il Maggiore di Verbania”. Fil rouge della seconda edizione era “sole e tenebre nell’universo femminile”. Promosso e organizzato dal Comune di Verbania con le associazioni 77 e Giovan Pietro Vanni, Verbania for Woman ha decretato vincitrice Grazia Maria Francese di Fontaneto d’Agogna col racconto “Le mali madri”. A Pedroni è stato consegnato il Premio Legalità. Il suo racconto “Il Movente Perfetto”, che lo scrittore ha dedicato ai nipoti Alice e Nicolò, è incentrato su un testamento olografo. La trama è intrigante: il maresciallo Antonio Bianco soprannominato dagli stresiani Ghiaccio e il pm Clara Ricci indagano su una morte sospetta, sostenuta dal ritrovamento di un testamento olografo a nome di Giovanni Ferrari, proprio la persona deceduta, dove si dichiara erede universale di tutti i suoi beni Tasha Smirnov, la badante. Il fatto insospettisce gli inquirenti poiché il redatto è stato scritto pochi giorni prima del decesso di Giovanni Ferrari. Il testamento è stato scritto realmente dal de cuius? Il pm decide di sottoporre il testamento olografo a perizia grafologica sottoponendo anche i sospettati a saggio grafico. E sarà proprio quest’ultimo a far emergere, con certezza, la vera personalità grafica che si camuffa dietro lo scritto.

Nel racconto emerge peraltro la perizia di Emiliano Pedroni, che è appunto un esperto grafologo. A consegnare il Premio Legalità all’emozionato scrittore inarzese il maresciallo dei Carabinieri e i famigliari di Patrizia Guglielmi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA