Quattordici “occhi” in più. Luvinate a tutta sicurezza
Salgono a 14 i dispositivi in funzione nel piccolo Comune

Quattordici “occhi” in più. Luvinate a tutta sicurezza

Attivate sei nuove telecamere nel piccolo Comune. A controllarle l’ufficio di polizia locale

Un paese sicuro dove i cittadini possano vivere serenamente, senza l’incubo continuo della microcriminalità. Questo l’obiettivo dell’amministrazione comunale di Luvinate che ha appena attivato sei nuove telecamere, arrivando a un totale di quattordici, tanti sono i dispositivi del sistema di videosorveglianza attivo nel piccolo paese alle porte di Varese.

Le sei nuove telecamere sono state attivate in settimana, per un miglior controllo del territorio comunale e per la sicurezza dei luvinatesi; l’investimento del Comune è stato di oltre diecimila euro.

Zone sensibili

Con questo intervento, la giunta guidata dal sindaco Alessandro Boriani amplia ulteriormente la strumentazione a disposizione della comunità per la vigilanza elettronica. Due nuove telecamere sono state collocate all’altezza della rotonda tra le vie Bosisio, Castello e Mazzini; altre due videocamere sono state installare nel parcheggio e all’interno del cimitero del paese, mentre le restanti due sono state messe nella piazza del paese, in sostituzione delle due precedenti che non erano più adeguate da un punto di vista tecnologico.

Le nuove sei telecamere si aggiungono a quelle fatte collocare già da tempo dall’amministrazione comunale lungo la strada statale 394, in piazza Cacciatori delle Alpi e al Parco del Sorriso. Tutte zone sensibili che il Comune intende monitorare costantemente, anche attraverso un sistema di lettura targhe per il controllo delle autovetture di passaggio; il funzionamento e il loro controllo è da tempo affidato all’ufficio di polizia locale.

Cittadini protagonisti

Le novità per il 2017 nel campo della sicurezza non finiscono qui per Luvinate. «Se le risorse lo consentiranno - afferma Boriani - procederemo all’acquisto di ulteriori apparecchi, da collocare in vie e zone del paese non ancora monitorate, soprattutto nella parte alta di Luvinate, come via Postale Vecchia».

Non solo tecnologia; anche l’apporto di cittadini e volontari è decisivo per incrementare la sicurezza. L’amministrazione comunale sta proseguendo con latri progetti per il controllo del territorio; nelle prossime settimane, si svolgerà una nuova riunione del volontari del Controllo di Vicinato, a cui i cittadini possono ancora aderire scrivendo una mail a polizia@comune.luvinate.va.it. Sono a pieno regime i volontari della Guardia Nazionale che, su coordinamento della polizia locale, offrono un ulteriore supporto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA