Ricetta del M5S: «Più sicurezza e reddito di cittadinanza»
L’aspirante sindaco Mario Genovese con Mattia Marchiorato e altri candidati

Ricetta del M5S: «Più sicurezza e reddito di cittadinanza»

Malnate verso il voto - I grillini hanno illustrato il loro programma elettorale

MALNATE - Sicurezza, reddito di cittadinanza, formazione, sviluppo della farmacia comunale, sicurezza attraverso un sistema tecnologico all’avanguardia, riqualificazione delle aree comunali e private e incentivazione all’occupazione. Sono queste alcune delle linee guida del programma del Movimento Cinque Stelle illustrate da alcuni candidati, in primis il candidato sindaco Mario Genovese, giovedì sera in sala consiliare. «La sicurezza – spiega Mattia Marchiorato - è un problema oggi a Malnate, sono state compiute anche delle rapine nei locali commerciali: uno dei nostri punti è il monitoraggio con collegamento diretto con le forze dell’ordine. Un’idea è quella del cam sharing: l’idea è quella di fornire le videocamere ai cittadini e di usare il loro internet di casa per inviare il video alla polizia locale in modo da non avere i costi dell’infrastruttura di rete».

Temi che sono stati illustrati anche da Salvatore Belardo e da Barbara Cavazzana. Ha chiuso la serata Mario Genovese: «La farmacia comunale vende i farmaci e offre due servizi: consegna pasti a domicilio e il trasporto dei disabili. La nostra idea è ampliare la Spa Servizi, altrimenti ci muoveremo in un’altra direzione, cioè creando una nuova società tagliando i bandi. Alcuni lavori affidati ad aziende esterne come il taglio del verde essere ricollocati all’interno della Spa Servizi: possiamo creare lavoro assumendo cittadini disoccupati. Possiamo ricollocarli dando loro un posto di lavoro».

Poi le aree dismesse: «L’obiettivo è riqualificare il territorio e incentivare opportunità lavorative. Ci sono due tipi di aree dismesse: sulle aree pubbliche interviene direttamente il comune, mentre per il privato il comune cerca di sensibilizzarlo offrendogli degli incentivi come sgravi sugli oneri comunali. Possiamo incentivare gli imprenditori locali a prendere le aree che abbiamo riqualificato, magari offrendo anche a loro degli incentivi». Infine la viabilità, le barriere architettoniche e il reddito di cittadinanza: «Ho fatto un giro con una persona con difficoltà motorie rilevando problemi nella zona dei cimiteri. Sia a Malnate che a Gurone c’è da migliorare il problema della ghiaia: l’eliminazione o arrivare alla sostituzione della ghiaia. Il disabile con la carrozzina elettrica non ha problemi, ma il disabile con la carrozzina manuale non riesce a spingersi. Per gli uffici amministrativi, l’idea è di renderli accessibili con porte automatiche». «Il reddito di cittadinanza – conclude - è un’idea che abbiamo e in questo caso parto dal disegno di legge presentato nel 2014 dal Movimento Cinque Stelle. Chi guadagna meno di 9.360 euro all’anno vive sotto la soglia di povertà: l’obiettivo è di portare queste fasce sopra la soglia di povertà».


© RIPRODUZIONE RISERVATA