Scritte e insulti sui muri contro i Carabinieri e il Papa
Citterio: «Avvieremo un progetto di rimozione di vandalismi in tutta la città»

Scritte e insulti sui muri contro i Carabinieri e il Papa

È successo alla scuola materna di via Mascagni

Scritte ingiuriose contro i carabinieri e contro il Papa su un muro della scuola materna comunale di via Mascagni. Frasi sconnesse, in particolare, contro un militare della stazione di Malnate, il cui servizio di prevenzione e di repressione evidentemente ha dato fastidio a qualche balordo del posto.

Le scritte sono state già cancellate con una “mano” di vernice, ma la faccenda ha dato un gran fastidio ai cittadini malnatesi che subito avevano segnalato lo sgradevole atto di vandalismo risalente a tre, quattro giorni fa. Il primo a essere amareggiato per quello che è successo è lo stesso sindaco, Cristiano Citterio, che ha espresso solidarietà ai carabinieri: «Si tratta di frasi sconnesse – ha spiegato il primo cittadino – senza senso, scritte da qualcuno che aveva bevuto qualche bicchiere di troppo. Un fatto inaccettabile che si qualifica da solo. Mi dispiace molto, ma ci siamo subito attivati, vista la sgradevolezza della situazione, per far rimuovere le scritte. Il vandalismo ha interessato un muro della scuola materna. Nei paraggi ci sono dei locali. È probabile che qualcuno dopo aver bevuto oltremisura si è dato da fare con quelle scritte che tiravano in ballo, auspicandone la morte, del carabiniere, ma era citato anche il Papa».

La mano del vandalo ha agito, apparentemente, senza che nessuno lo avesse notato, anche se stando alle prime informazioni che sono state raccolte sul vandalismo, sembra che le indagini per identificare i responsabili siano già a buon punto.

«Abbiamo subito attivato le indagini – ha spiegato il primo cittadino vedanese – e posso dire che siamo già sulla buona strada. È nostra intenzione individuare presto il responsabile di questo vandalismo». In pochi minuti l’uomo avrebbe imbrattato la parete per poi svignarsela sperando di farla franca. Ma il cerchio attorno al responsabile si starebbe già chiudendo. E presto potrebbero essersi novità importanti in questa direzione.

Nel frattempo il sindaco Cristiano Citterio è pronto ad attivare un progetto più complessivo di rimozione dei vandalismi presenti sul territorio del suo Comune: «Abbiamo rapidamente ripulito quello presente in via Mascagni – ha spiegato Citterio – ma l’obiettivo più generale è sicuramente quello di intervenire anche in altre parti della città con un programma più organico. Ci sono diversi punti con muri imbrattati, ma anche con i cartelli stradali si è verificato lo stesso problema. Intendiamo muoverci in maniera più ampia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA