Scorie nucleari, tutta la verità. Il JRC si confronta con i cittadini

Scorie nucleari, tutta la verità. Il JRC si confronta con i cittadini

Lunedì sera l’incontro alla presenza dell’azienda, del sindaco e anche di un epidemiologo

ISPRA - Una serata pubblica per presentare il nuovo deposito temporaneo di scorie nucleari del Joint Research Centre e sfatare pregiudizi e false informazioni. Lunedì 18 settembre alle ore 21 al Teatro dell’Oratorio di Ispra si svolgerà l’incontro, parecchio atteso, organizzato dal Comune di Ispra in collaborazione col JRC.

Un momento importante di confronto con la cittadinanza, per conoscere il nuovo deposito temporaneo di scorie nucleari del centro ex Euratom. I cittadini potranno ascoltare direttamente le rassicurazioni degli esperti del JRC e avere tutte le informazioni su questo nuovo sito.

La promozione della serata pubblica aiuterà anche a fare luce sulla situazione reale, dopo le notizie confuse e spesso inesatte diffuse dei mesi scorsi, e a capire meglio la funzione del centro di stoccaggio e la sua finalità.

Alla serata prenderanno parte, oltre al sindaco di Ispra Melissa De Santis, Rien Stroosnijder, Capo del Dipartimento di Sicurezza e Gestione del sito di Ispra; Paolo Peerani, Capo Unità di Disattivazione impianti nucleari e Salvatore Pisani, direttore di Epidemiologia di ATS Insubria.

«Abbiamo voluto fortementela partecipazione di ATS Insubria - dichiara il sindaco De Santis - per presentare alcuni studi realizzati in merito alla salute della popolazione che vive in territori come quello isprese, caratterizzati dalla presenza di centri di ricerca nucleare. Auspichiamo una grande partecipazione dei cittadini a questo importante appuntamento; occasione per comprendere il reale stato dei fatti, le attività di messa in sicurezza del sito e fugare ogni dubbio nel merito».

Di certo, considerando lo scalpore provocato dal tema nelle scorse settimane, l’afflusso di pubblico sarà notevole.


© RIPRODUZIONE RISERVATA