«Un cammino di impegno e di spensieratezza»

«Un cammino di impegno e di spensieratezza»

Prima campanella al “Luini” con tanto di sindaco e giunta

LUINO - Primo giorno di scuola anche a Luino ieri, alla consueta presenza del sindaco Andrea Pellicini, del suo vice Alessandro Casali e di altri esponenti dell’amministrazione comunale, oltre che ovviamente della dirigente scolastica dell’istituto comprensivo “Bernardino Luini” Raffaella Menditto, i quali hanno presenziato al primo suono della campanella alle scuole elementari e medie della città.

Passaggio fondamentale

Il primo giorno di scuola è un appuntamento e un’esperienza importante, che coinvolge tutti gli studenti e che è per eccellenza un evento indimenticabile. Il sindaco Pellicini, il vicesindaco Casali e l’assessore all’Istruzione Pier Marcello Castelli hanno incoraggiato in particolare i “primini” delle scuole medie, che hanno iniziato ieri il loro nuovo percorso di studi.

Il passaggio dalle scuole elementari alle medie, o come si dice oggi dalla primaria alla secondaria di primo grado, rappresenta da sempre un momento delicato ed importante per uno studente.

Il primo cittadino, nel suo intervento, davanti agli studenti e agli insegnanti, ha voluto motivare ragazze e ragazzi, spiegando loro che «questo periodo della vostra vita è importante sia a livello di impegno, ma anche di spensieratezza».

Interazione allievo-docente

L’assessore Castelli ha ricordato e spiegato l’importanza del Piano di Diritto allo Studio, «un documento che illustra la fattiva collaborazione tra il Comune e l’istituto scolastico». Il rapporto di stretta collaborazione tra l’amministrazione comunale luinese e il mondo della scuola è storicamente un fiore all’occhiello per la città. Non potrebbe essere altrimenti del resto, visto che sia Pellicini che Casali e Castelli, come hanno ricordato ieri, hanno vissuto il loro primo giorno di scuola proprio nei plessi di Luino.

Al primo giorno di scuola dell’anno scolastico 2017/18, è intervenuta anche la dirigente scolastica del Luini Raffaella Menditto, accompagnata dal suo vice Giovanni Manserra. La preside ha infuso coraggio agli studenti luinesi, sottolineando l’importanza dell’interazione tra allievo e docente, fondamentale in un’età così delicata. «La vita è come una scala e più cresciamo più aumentano le responsabilità - ha spiegato la Menditto rivolta in particolare agli studenti di prima media - i professori sono tutti qui per aiutarvi nel prossimo triennio; ringrazio il Comune di Luino per il sostegno fornitoci».

Anche per questo anno scolastico, a Luino, è stato confermato, per le scuole elementari del centro città, il servizio pedibus, come ha ricordato ieri il consigliere comunale Alberto Baldioli. Un’opportunità davvero importante sia per gli alunni che per le loro famiglie; ulteriori informazioni possono essere richieste all’Ufficio Scolastico del Comune di Luino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA