Un milione di euro per le ciclopedonali

Un milione di euro per le ciclopedonali

Regione Lombardia ha messo a disposizione importanti risorse per sviluppare la rete dei laghi del Varesotto

Sviluppare e potenziare la rete ciclopedonale dei laghi del Varesotto, che attualmente conta un percorso di oltre 25 chilometri e che si snoda su un territorio composto da 13 Comuni, nella zona compresa tra Luino e Cuveglio e da Laveno Mombello a Caravate.

Regione Lombardia attraverso un proprio bando, ha messo a disposizione del territorio della provincia di Varese una somma complessiva che ammonta a un milione e duecentomila euro, da destinare alla sviluppo turistico; il sistema di reti ciclopedonali è proprio uno dei fiori all’occhiello dell’offerta turistica della zona dei laghi della nostra provincia.

Visto che il bando regionale prevede il finanziamento di un solo progetto per ciascuna provincia lombarda, i presidenti della Comunità Montana Valli del Verbano e della Comunità Montana del Piambello, hanno deciso di unire le forze, scegliendo la strada di una reciproca collaborazione e di condivisione progettuale, anziché perseguire un eventuale percorso autonomo e distinto che avrebbe causato la penalizzazione di una delle due proposte progettuali. L’importo rilevante del finanziamento, unito alla comune visione di insieme riguardo le politiche di sviluppo territoriale perseguite dai due enti montani del varesotto, ha permesso di individuare una strategia comune per valorizzare e promuovere il settore turistico, su cui il nord della provincia di Varese punta fermamente quale possibilità di rilancio economico e occupazionale che passa inevitabilmente dall’ampliamento dei percorsi ciclopedonali sia nelle Valli del Verbano che sul territorio del Piambello. La strategia dei due enti montani prevede interventi sulla rete ciclabile delle Valli Varesine; la Provincia di Varese ha garantito ulteriori successivi finanziamenti che andranno a favorire la realizzazione di altri tratti di pista ciclopedonale. «Una collaborazione di questo tipo con gli amici della Cm del Piambello segna un nuovo metodo di lavoro, di sinergia e di condivisione, che permette di razionalizzare ed ottimizzare le sempre più ridotte risorse a disposizione - commenta Giorgio Piccolo, presidente della Cm Valli del Verbano - anche noi abbiamo le nostre “grandi opere” da realizzare, per dare linfa e ossigeno all’economia dei nostri territori e le piste ciclopedonali sono una di queste». Piccolo ringrazia il collega Maurizio Mozzanica, presidente della Cm del Piambello «per aver immediatamente sposato questa linea comune» e la Provincia «che ha dimostrato apprezzamento per questa partnership».

«Con questo naturalmente - prosegue Piccolo - non ci dimentichiamo dei piccoli Comuni montani ai quali non mancherà il nostro appoggio in termini economici, con fondi che potranno essere resi disponibili nel bilancio comunitario, anche grazie al finanziamento regionale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA