Boschi come trappole  Tre dispersi in poche ore
I vigili del fuoco alla ricerca dei dispersi. Alla fine tutti sani e salvi

Boschi come trappole

Tre dispersi in poche ore

Dopo l’anziano caduto in un dirupo, soccorse altre tre persone.Una donna passa la notte all’addiaccio a Bedero. Coppia in difficoltà ad Arsago

Tre dispersi e tanta paura nei boschi del Varesotto: quella di ieri è stata una giornata da incubo, dal Luinese alle porte di Gallarate. Per ore si è temuto il peggio, ma per fortuna grazie all’intervento della macchina dei soccorsi, che si è subito attivata, le tre persone sono state rintracciate e messe in salvo. Ma è stata una giornata ad alta tensione. Prima a Bedero Valcuvia, poi nel pomeriggio tra Arsago Seprio e Besnate.

Ma andiamo con ordine. Nell’alto Varesotto l’allarme era già scattato da mercoledì sera quando si sono perse le tracce di una signora di 62 anni residente in paese. La donna vive da sola, ma alcuni conoscenti non vedendola rientrare si sono preoccupati lanciando la richiesta di aiuto. È stato attivato il piano interforze per la ricerca di persone scomparse e i vigili del fuoco hanno stabilito la base del Campo operativo in via Carello a Bedero Valcuvia, nella zona del campo sportivo. I vigili del fuoco impegnati sono stati una quindicina, con unità cinofile, specialisti S.A.F. (Speleo Alpino Fluviale), due squadre di terra dei distaccamenti di Laveno e Luino e stanno sorvolando la zona con l’elicottero partito dalla base di Malpensa.
Dopo aver trascorso la notte all’addiaccio, la donna è stata ritrovata dai soccorritori grazie alla segnalazione di alcuni passanti. Disorientata, stava passeggiando non molto distante da casa, in un sentiero immerso nella fitta vegetazione boschiva. E’ stata trasportata in ospedale per i controlli di rito, ma le sue condizioni fisiche, nonostante abbia passato la nottata fuori casa al freddo, non sono state giudicate gravi. Della vicenda si stanno occupando anche i carabinieri della stazione di Cuvio, coordinati dai colleghi della Compagnia di Luino. I militari stanno cercando di ricostruire i dettagli della vicenda.

Nel primo pomeriggio di ieri altre due persone si sono perse nei boschi della brughiera: una donna di 68 anni e un uomo di 75 anni, residenti a Busto Garolfo. Stavano passeggiando tra i boschi di Arsago Seprio, forse in cerca di relax all’aria aperta in una giornata mite. oppure a caccia di funghi. Ma qualcosa è andata storta. Intorno alle 13 la coppia, infatti, ha chiesto tramite il cellulare l’intervento del 118 perché avevano smarrito la strada del ritorno.
I soccorritori li hanno trovati nella zona di Besnate: avevano camminato per alcuni chilometri tra i boschi prima di chiedere aiuto. In buone condizioni sono stati poi accompagnati all’ospedale per un controllo precauzionale. Mercoledì sera a Cadegliano Viconago un anziano era scivolato in un dirupo ferendosi a una gamba. Era stato recuperato qualche ora più tardi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA