Città in balìa dei vandali. Il sindaco dal prefetto
L’ultimo raid contro i pannelli di piazza Repubblica

Città in balìa dei vandali. Il sindaco dal prefetto

Nuovo raid in piazza Repubblica. Astuti con Lozza e Vedano a Varese: «Soluzioni efficaci al più presto»

Ancora raid vandalici a Malnate: il centrodestra va all’attacco e intanto il sindaco, insieme ai colleghi di Lozza e Vedano, ha incontrato anche il prefetto per studiare nuove soluzioni per arginare furti e soprattutto danneggiamenti. «Ormai è un’escalation – sottolinea l’esponente del centrodestra, Massimo Pavesi – la situazione è diventata insostenibile. L’amministrazione deve smetterla di ripetere “faremo, studieremo, ragioneremo”, bisogna iniziare a pensare al presente. Basta con i buoni propositi, siamo stanchi. I vandalismi sono ormai all’ordine del giorno. Oltre a quelli avvenuti alla stazione della Valmorea, gravissimi, ce ne sono stati altri anche in piazza Repubblica dove peraltro più volte i residenti hanno segnalato questo tipo di problematiche, ma non è stato mai fatto nulla».

L’incontro

In piazza Repubblica ignoti hanno danneggiato alcuni pannelli sradicandoli dalla loro sede naturale. Nel frattempo ieri mattina Samuele Astuti, insieme a Cristiano Citterio e a Giuseppe Licata hanno fatto visita dal prefetto. «Ho avuto modo di sottolineare – ha chiarito il primo cittadino di Malnate - in particolare, tra gli altri temi, di come esistano aree colpite in più occasioni da vandalismo (ad esempio Piazza delle Tessitrici o il Parco I Maggio) e di come sia importante trovare al più presto una soluzione per la Briantea. Nel prefetto, nel questore e in tutti gli interlocutori presenti ho trova grande disponibilità a concretezza nel lavorare insieme per trovare soluzioni fattive ed efficaci quanto prima».

I fatti più gravi sono avvenuti alla stazione della Valmorea dove dei vandali hanno imbrattato il convoglio fermo al binario, dopo aver messo fuori gioco la telecamera. Una situazione che ha fatto esplodere la rabbia del presidente dell’associazione “Nostar Radiis”, Dino Macchi, il quale si è addirittura detto pronto a mollare tutto, ormai provato dai continui episodi di vandalismo che nel tempo si sono susseguiti.

L’appello

Al termine dell’incontro Astuti e i due colleghi di Vedano e Lozza hanno espresso soddisfazione: «La curva dei reati compiuti cala e la curva dei reati scoperti e quindi denunciati cresce. Ringrazio ancora tutte le forze dell’ordine e l’assessore alla Polizia locale per il gran lavoro che quotidianamente svolgono e che ci permette di raggiungere risultati importanti».

«Il lavoro, ovviamente, continua instancabile - conclude Astuti - Per questo chiediamo anche l’ausilio dei nostri cittadini attraverso segnalazioni attente che già fanno in modo preciso; colgo però l’occasione per ribadire ulteriormente l’importanza di questo canale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA