Presa la banda dei rapinatori maldestri Assaltavano uffici e negozi per la droga
I dettagli dell’operazione sono state diffuse ieri a Busto (Foto by varese press)

Presa la banda dei rapinatori maldestri
Assaltavano uffici e negozi per la droga

Blitz dei carabinieri dopo la “soffiata” di un parente dei quattro uomini ora in manette. Sono accusati di una decina di colpi tra Busto, Gallarate e Valle Olona negli ultimi mesi

Rapinatori seriali in manette a Busto Arsizio: nelle ultime ore, infatti, i carabinieri della Compagnia di Busto, coordinati dal capitano Antonino Spinnato, hanno sgominato una banda specializzata in rapine in negozi e locali pubblici. Agivano tra Busto, la Valle Olona, il Gallaratese e la zona dell’Alto Milanese. Tra l’ottobre e il dicembre del 2014 avrebbero messo a segno una decina di colpi. La rassegna di rapine era stata aperta il 27 ottobre con il colpo al Cup di Somma Lombardo.
I quattro individui arrestati (di età compresa tra i 39 e i 52 anni) vivevano a Cavaria Con Premezzo, Gallarate, Legnano e Somma Lombardo: agivano con il coltello e la pistola, ma non erano dei grandi professionisti del crimine (anche se si tratta di individui già noti alle forze dell’ordine), tanto che in un circostanza (avevano rapinato l’ufficio postale di Lonate Pozzolo) le immagini della videosorveglianza ritraggono uno del gruppo che perde goffamente l’arma facendola cadere a terra. Ma anche per questo, la banda dei rapinatori maldestri era pericolosa.
Facevano le rapine per finanziarsi l’acquisto della droga. Sono stati traditi da una “soffiata” anonima da parte di un parente, stanco di avere a che fare con una persona che continuava a chiedere soldi per comprare la sostanza stupefacente.

Tutti gli approfondimenti su La Provincia di Varese in edicola martedì 31 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA