Soldi in cambio di licenze per i taxi Ex sindaco di Masciago rinviato a giudizio
Il Tribunale di Varese (Foto by Varese Press)

Soldi in cambio di licenze per i taxi
Ex sindaco di Masciago rinviato a giudizio

A processo anche l’ex capo dei vigili urbani e altre 11 persone. Le accuse contestate sono di associazione a delinquere e corruzione

MASCIAGO PRIMO – Denaro in cambio di licenze per taxi: ex sindaco e ex comandante della polizia locale a processo. Il gup Anna Giorgetti ieri ha deciso il rinvio a giudizio dei tredici indagati coinvolti nell’inchiesta condotta dalla guardia di finanza di Luino e coordinata dal pubblico ministero Agostino Abate. Le ipotesi di reato a carico dell’ex sindaca di Masciago Primo Patrizia Mirabili, dell’ex comandante della polizia locale Giuseppe Cattoretti, e dei presunti mediatori Alessandro Forni e Giorgio De Rosa sono di associazione a delinquere e corruzione. Cade, per prescrizione, l’accusa di falso. A giudizio sono stati rinviati anche i destinatari delle licenze finite nel mirino degli inquirenti. L’udienza è stata fissata per il prossimo primo ottobre. Secondo l’accusa gli intestatari delle licenze arrivavano a pagare sino a 10 o 15 mila euro per ottenere i permessi ed esercitare nella zona di Malpensa. Per la procura il giro d’affari intorno alle licenze ottenuto previo pagamento era di circa 90mila euro.

Servizi e approfondimenti su La Provincia di Varese in edicola venerdì 26 gennaio 2015.


© RIPRODUZIONE RISERVATA