Martedì 21 Giugno 2011

Padania contro la stampa nemica
"Guerra inventata. Che vizio"

VARESE Nella tarda serata di ieri, lo si era appreso da fonti interne al partito. E così è stato: questa mattina il quotidiano La Padania, organo ufficiale della Lega Nord, è sceso in campo per mettere a tacere le voci di commissariamento che nella giornata di ieri hanno fatto il giro della stampa e che oggi campeggiano ancora su tutte le principali testate: "Non facciamo ridere. Quale commissariamento..." titola perentorio un pezzo di palco a pagina due e tre del quotidiano di via Bellerio che scandisce: "La stampa nemica che rimuove Giancarlo Giorgetti da segretario della Lega Lombarda". Torna dunque l'affondo contro il mondo dell'informazione, già finito nel mirino del Pratone di Pontida nel corso dello stesso intervento del Senatur. E sempre a proposito di Lega "rotta".
Dopo una giornata all'insegna del silenzio di tutti i colonnelli e del cerchio magico, ecco dunque la presa di posizione ufficiale del Carroccio in un pezzo a firma di Stefania Piazzo: "Se non si è riusciti a mettere in discussione 90mila persone che hanno offerto la granitica reazione popolare alla linea politica del Carroccio (...) ecco allora che si prova col piano B, divulgare una non notizia come il presunto commissriamento della Lega Lombarda il cui segretario risulta essere ancora Giancarlo Giorgetti".
"La stampa tuttavia lo ha già esautorato, sostituendo con un congresso straordinario della libera informazione, quella delle bufale, con il vicepresidente del Senato Rosi Mauro nella veste di legato"-
Insomma, la sintesi: "Per smentire il successo di Pontida, bisogna pur inventarsi una guera da sottoscala. Che vizio". Ma la Lega, chiude l'articolo, è vaccinata.
Capitolo chiuso? Lo si vedrà nei prossimi giorni.

s.bartolini

© riproduzione riservata