Per i quarti di finale serve un miracolo. Le farfalle si leccano le ferite e sperano
Mencarelli ha del lavoro da fare per ritrovare certezze (Foto by Archivio)

Per i quarti di finale serve un miracolo. Le farfalle si leccano le ferite e sperano

No, non è un pesce d’aprile. Da sabato 1° aprile al parco Bassetti si svolgeranno le lezioni gratuite di autodifesa femminile

Unet Yamamay Busto Arsizio che torna a leccarsi le ferite e a piangere dei rimpianti dello scorso weekend quando, avanti 0-2 sul campo del Monza, si è fatta raggiungere e poi battere al tie break gettando alle ortiche quel sesto posto che ora sembra davvero difficile da raggiungere quando manca solo una giornata al termine della stagione regolare.

Domenica sera (ore 20.30) al PalaYamamay di viale Gabardi arriverà Novara e potrebbero persino non bastare i 3 punti e la vittoria piena per tornare in quella posizione di classifica che garantirebbe l’accesso diretto ai quarti di finale.

Oggi la squadra biancorossa occupa l’ottava posizione a quota 30, due in meno di Scandicci, quinta a quota 32, e uno in meno di Modena e Bolzano (31). Visti gli scontri diretti dell’ultimo turno diventa veramente difficile trovare la combinazione di risultati che permetterebbe alle biancorosse di raggiungere l’obiettivo prefissato.

Playoff a rischio? No, il regolamento della serie A1 prevede che le prime 6 accedano direttamente ai quarti di finale dei playoff, mentre le squadre che occupano le posizioni dalla settima alla decima dovranno invece giocare un turno preliminare. Proprio quello che sembra il destino delle farfalle bustocche, sempre che ritrovino loro stesse prima che sia troppo tardi.

Questa la classifica a una giornata dal termine: Conegliano 53, Casalmaggiore 46, Novara 44, Bergamo 37, Scandicci 32, Modena 31, Bolzano 31, Busto Arsizio 30, Firenze 28, Monza 19, Montichiari 17, Club Italia 10.


© RIPRODUZIONE RISERVATA