Cerca di salvare una pecora. Muore davanti al fratello
Il prato con le pecore al pascolo, luogo della tragedia (Foto by Varese Press)

Cerca di salvare una pecora. Muore davanti al fratello

La vittima è Antonio Picozzi, 75 anni di Gorla Minore. Ha tentato di liberare l’animale caduto in una buca

È morto davanti agli occhi del fratello mentre tentavano di salvare una pecora caduta in una buca di circa un metro e mezzo. L’animale si è salvato, ma il pastore, Antonio Picozzi, 75 anni di Gorla Minore, purtroppo non ce l’ha fatta. Il terribile incidente si è verificato nella tarda mattinata di ieri in zona Lazzaretto, in Valle Olona all’altezza di Marnate. Una faccenda ancora tutta da chiarire, sulla quale stanno lavorando i carabinieri della Compagnia di Saronno.

I fatti si sono svolti intorno alle 10.30 Stando alle prime informazioni, pare che il gregge con i pastori al seguito fossero giù in valle da circa una settimana. Si sarebbero spostati dal Fondovalle di Gorla a quello di Marnate. A metà mattinata di ieri la tragedia sulla qualche sono ancora in corso tutti gli accertamenti del caso. Fatto sta che quella che doveva essere una tranquilla giornata al pascolo si è trasformata in una tragedia inspiegabile. Una storia di grande dolore, ma anche di grande amore verso gli animali con i quali condivideva tempo e spazi. Qualcosa, però, ieri mattina è andata storta. La pecora è, infatti, precipitata in un buco piuttosto profondo. Un buco dal quale sarebbe stato impossibile uscire se non ci fosse stato l’intervento decisivo del pastore. Un’azione che però si è rivelata fatale. Secondo le prime informazioni, basate su sommarie ricostruzioni dei fatti, il Picozzi si sarebbe calato nel pozzo con la testa. Con questa semplice operazione, ma piuttosto rischiosa, avrebbe tentato di far uscire l’ovino, ma il meccanismo messo in atto gli si è ritorto contro.

L’uomo, infatti, è deceduto per soffocamento provocato dal peso del corpo e dall’impossibilità di liberarsi autonomamente. La buca si è trasformata in una trappola mortale, troppo stretta per l’uomo e per il suo animale. I soccorsi sono stati subito attivati dal fratello, che si trovava nel luogo dove si sono svolti i fatti. Il soccorritore ha cercato di sollevarlo tentando disperatamente di tenerlo in vita, ma purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Gorla Minore, coordinati dai colleghi della Compagnia di Saronno, il personale del 118 e i vigili del fuoco del comando provinciale di Varese. La pecora è stata salvata. Nel frattempo proseguono le indagini da parte dei militari per definire con esattezza come si sono svolti i fatti. Gli investigatori stanno cercando di fare chiarezza sulle cause che hanno provocato una tragedia raggelante.


© RIPRODUZIONE RISERVATA