L’anno nuovo parte col sorriso. «Tanti interventi come nel 2016»
Tra le idee del Comune anche la ristrutturazione della chiesa del Lazzaretto per cui è partita una raccolta firme

L’anno nuovo parte col sorriso. «Tanti interventi come nel 2016»

Il bilancio del sindaco di Marnate Scazzosi è positivo, tra razionalizzazione energetica delle scuole e il progetto degli orti urbani

MARNATE - Migliorie agli edifici scolastici, avvio del progetto orti urbani, interventi di carattere energetico. Marco Scazzosi, sindaco di Marnate, sfoglia una per una le pagine più belle dell’attività amministrativa della sua giunta relativa all’anno appena trascorso e conclude: il bilancio mette sorrisi. «Certo – ammette il primo cittadino del municipio di piazza sant’Ilario – dobbiamo tenere conto di alcuni limiti economici ma riteniamo di avere messo in campo diversi interventi. Abbiamo potuto avere a disposizione fondi che non erano disponibili per il 2015 e questo ci ha consentito di compiere una serie di interventi».

Tra essi figurano la rimessa a nuovo dei tappetini d’usura per circa 300 mila euro e l’asfaltatura di nuove strade. Corposa anche la sezione dedicata ai plessi scolastici dove Scazzosi ricorda gli interventi messi in atto per coniugare l’estetica, la funzionalità e la razionalizzazione energetica. «Penso alla scuola media – aggiunge - dove abbiamo provveduto alla sostituzione delle lampade che vi erano in precedenza con lampade a led e questo ci consentirà di avere un bel risparmio».

La logica è chiara; meno consumi di energia, meno soldi da dover sborsare per pagarla. E di questi tempi non pare davvero poca cosa. Tubi, serramenti e caldaia sono stati altri osservati speciali del plesso. «Per l’anno corrente – spiega ancora il primo cittadino marnatese – abbiamo in mente di effettuare ancora due o tre interventi di rafforzamento del plesso».

E certo a inorgoglirlo è anche il progetto degli orti urbani, messo in campo per dare a persone con tempo libero e desiderose di impiegarlo nel giardinaggio o agli aspiranti pollici verdi spazi da coltivare. Il progetto è figlio proprio dei desideri manifestati da alcuni cittadini marnatesi riguardo alla volontà di disporre di una superficie coltivabile a frutta o verdura.

E questo afflato di sapore virgiliano ha trovato appunto ampia disponibilità da parte del l’amministrazione comunale che ha allestito gli spazi quasi a tempo di record. Nel novero delle idee lanciate trova spazio anche quella per la ristrutturazione della chiesa del Lazzaretto, per la quale il Comune ha promosso anche una raccolta di firme nell’ambito di un’iniziativa lanciata dal Fondo italiano per l’ambiente.

E la cittadinanza marnatese non ha mancato di manifestare il suo sostegno a supporto della ristrutturazione della chiesa di via Valle che rappresenta un edificio di notevole valore storico e culturale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA