Ubriaco e in mutande. Così un uomo teneva sotto sequestro la “sua” donna

Ubriaco e in mutande. Così un uomo teneva sotto sequestro la “sua” donna

La polizia di Varese ha arrestato un uomo, un italiano di 43 anni, per aver tenuto prigioniera la propria compagna, costretta a subire botte e minacce

Sono stati i vicini di casa a chiamare aiuto, la sera di martedì 3 gennaio, a Biumo , perché gli agenti mettessero fine alla violenza che si stava consumando in un appartamento del rione di Varese. Un uomo, un italiano di 43 anni, è stato arrestato con diverse accuse, tra cui quella di sequestro di persona e lesioni a pubblico ufficiale. Palesemente ubriaco e quasi del tutto svestito, l’uomo ha infatti aggredito uno degli agenti intervenuti nel suo appartamento. Rannicchiata sul pavimento sporco, ricoperta di ecchimosi e lesioni, gli agenti hanno scorto la convivente dell’uomo. La donna è stata immediatamente affidata alle cure dei sanitari mentre il suo aguzzino, con precedenti per questo genere di reati, è stato arrestato.

Ulteriori approfondimenti sul giornale in edicola domani, giovedì 5 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA