L’ex sindaco diventa scrittore. Per narrare il mito di Goldrake
La prima puntata di Goldrake in Italia venne trasmessa il 4 aprile 1978

L’ex sindaco diventa scrittore. Per narrare il mito di Goldrake

In libreria il volume di Nicora. «40 anni di amore»

C’era una volta Goldrake. La vera storia del robot giapponese che ha rivoluzionato la tv italiana. Il volume, realizzato dall’ex sindaco di Cazzago Massimo Nicora è finalmente disponibile in libreria. Si tratta di un lungo e coinvolgente viaggio dal Giappone all’Italia passando per la Francia che racconta in modo completo e dettagliato la nascita e lo sviluppo del mito di Goldrake, il successo, le polemiche e le discussioni sulla stampa, svelando i misteri che da ormai 40 anni appassionano tutti i fan della serie.

Un decennio di lavoro

Centinaia di articoli d’epoca, filmati e registrazioni radio delle teche Rai, interviste ai dirigenti e funzionari Rai dell’epoca, i ricordi della presentatrice e dell’autore delle sigle: una ricca ed esaustiva ricostruzione del fenomeno Goldrake che restituisce l’immagine di un’epoca straordinaria e irripetibile della storia della televisione e della società italiana degli anni Settanta e Ottanta.

La passione di Nicora per il leggendario personaggio da cartoon giapponese si è trasformata in un libro per la cui realizzazione è stato compiuto un lavoro certosino di circa un decennio. «Il 4 aprile 1978 – ha ricordato Nicora - rappresenta per la Tv italiana una data storica. Su Rete Due, alle 19, viene trasmessa un’innovativa serie animata giapponese che in Italia viene intitolata Atlas Ufo Robot ma che per tutti diventa immediatamente Goldrake dal nome del suo protagonista, uno straordinario e portentoso robot che difende il pianeta Terra a colpi di maglio perforante e alabarda spaziale dai malvagi alieni venuti da Vega».

Pane e robot

«Per i bambini di allora – racconta l’ex primo cittadino - è amore a prima vista e per i palinsesti televisivi è una rivoluzione. Di lì a qualche mese, complici anche i cambiamenti legislativi in materia di trasmissioni via etere, in tutta Italia è un proliferare di emittenti private che per riempire il maggior numero possibile di ore di programmazione si rivolgono al mercato giapponese acquistando decine e decine di cartoni animati. Sulla scia di Goldrake arrivano così numerosi altri robot ed eroi spaziali che fanno da apripista a una vera e propria invasione dei teleschermi».

Una passione potente che in effetti ha accomunato generazioni di bambini, cresciuti a pane e robot. Nicora è laureato in filosofia teoretica all’Università Cattolica di Milano, si occupa di comunicazione e relazioni con la stampa per conto di importanti aziende internazionali e nazionali.

Giornalista pubblicista, ha collaborato con diverse testate scrivendo di videogiochi e tematiche legate all’animazione giapponese degli anni Settanta e Ottanta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA