«Si spacciano per nostri volontari»

«Si spacciano per nostri volontari»

Truffa porta a porta a Travedona Monate: si fingono esponenti di Sos dei Laghi e chiedono donazioni

Allarme truffatori porta a porta a Travedona Monate; sono diverse le segnalazioni, arrivate anche sui social network e su whatsapp, sulla presenza di individui senza scrupoli che fingendosi volontari dell’associazione Sos dei Laghi chiedono alle loro potenziali vittime un’offerta da destinare alle attività del sodalizio.

E’ la stessa Sos dei Laghi ad aver avvertito del pericolo con un post pubblicato su Facebook; l’allarme truffa riguarderebbe anche altre onlus, con balordi che fingendosi dei volontari volonterosi cercan o di spillare soldi ai cittadini, confidando proprio sull’affettodella gente nei confronti di associazione come l’Sos dei Laghi molto conosciute e radicate sul territorio.

Sedicente raccolta fondi

«Ci hanno segnalato che di Travedona Monate, ci sono in questi giorni, sul territorio delle persone che si fingono volontari di associazioni onlus, tra cui anche l’Sos dei Laghi, e che dicono di stare facendo una raccolta di fondi porta a porta finalizzata all’acquisto di un fantomatico nuovo automezzo destinato alla nostra associazione» fanno sapere dall’associazione travedonese.

Un atto davvero deprecabile, perché nascondendosi dietro il nome di un sodalizio così prezioso per l’opera sanitaria e sociale svolta sul nostro territorio, si cerca di carpire la buona fede dei cittadini, soprattutto di quelli più sensibili e deboli come gli anziani.

A quanto sembra, i truffatori sarebbero in azione non soltanto a Travedona Monate, ma anche nei paesi limitrofi come ad esempio Ternate, visto che l’Sos dei Laghi è un’associazione molto conosciuta in tutta la zona. Qualcuno purtroppo è caduto nella rete dei balordi, consegnando loro un’offerta che non finirà mai nelle casse del sodalizio ma in quelle di queste persone senza scrupoli.

«Controllate il tesserino»

Ad essere stata ingannata è stata una signora residente in località Faraona, che è stata raggirata dai truffatori; episodio che è stato segnalato anche ai carabinieri e alla stessa Sos dei Laghi. «Sos dei Laghi - proseguono dall’associazione di Travedona Monate - è assolutamente estranea a questa iniziativa e invita tutti i cittadini a non dare soldi a queste persone; le raccolte fondi da noi organizzate sono sempre fatte da volontari che indossano la nostra divisa e che sono in possesso del tesserino identificativo dell’associazione».

I truffatori potrebbero essere ancora in giro, anche nei paesi vicini a Travedona Monate e con la solita scusa della raccolta fondi per acquistare un nuovo automezzo di soccorso o di trasporto dei pazienti, cercare di arraffare quattrini dalla gente, bussando al campanello di casa.

L’attenzione insomma deve essere massima; guai abbassare la guardia e fidarsi di queste persone che evidentemente non hanno remore ad utilizzare il nome di un’associazione di volontari per perseguire i propri scopi truffaldini. La prima cosa da fare è avvertire ovviamente le forze dell’ordine; dall’associazione Sos dei Laghi è arrivato l’appello di diffondere l’avviso ad amici e conoscenti, per evitare di essere truffati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA