Fognature, Pelliccini si arrabbia: «Provincia, lentezza esasperante»
Il sindaco di Luino Andrea Pellicini (Foto by Archivio)

Fognature, Pelliccini si arrabbia: «Provincia, lentezza esasperante»

Lo sversamento «è stato risolto dal Comune con un intervento straordinario. La gestione è di Alfa»

LUINO - Dura presa di posizione del sindaco di Luino Andrea Pellicini dopo gli ultimi sversamenti fognari segnalati nel lago Maggiore, anche in zone centrali sul lungolago; l’ultimo pochi giorni fa, ancora una volta per un problema al collettore fognario. «Problema che è stato risolto dai dipendenti del Comune - spiega il primo cittadino - lo sversamento è stato causato dalla presenza nel collettore fognario di stracci e altro materiale gettato impropriamente negli scarichi dagli utenti; a volte, l’osservanza di minime norme di comportamento da parte dei cittadini può essere fondamentale affinché non si verifichino certi guasti».

Il sindaco non ce l’ha soltanto con i maleducati e gli incivili che utilizzano in maniera impropria gli scarichi domestici. «L’intervento del Comune sulle condutture fognarie si presenta come straordinario, in quanto, dal 2015, come la quasi totalità degli enti locali provinciali, ha conferito la gestione della rete fognaria alla società Alfa srl, creata dalla Provincia e dell’Ato, per compiere investimenti e manutenzioni con i soldi versati nelle bollette dai cittadini» prosegue Pellicini, che non ci sta a finire dietro la lavagna. «Ciò premesso - insiste il primo cittadino - il Comune non è stato fermo; oltre a continuare ad agire in situazioni di emergenza, ha, con una mia lettera dello scorso ottobre 2016, messo in mora Provincia, Alfa e Ato, sollecitando gli interventi a Luino del cosiddetto “piano stralcio” dal valore di circa cinque milioni di euro, già versati dai cittadini in tariffa. Non è davvero pensabile che si vada avanti con questa lentezza esasperante».

Il Comune ha messo nel frattempo a bilancio delle risorse per gli allacciamenti alla rete fognaria degli immobili comunali ancora dotati di vasche contenitive.

A replicare a Pellicini è il consigliere provinciale delegato all’Ambiente Valerio Mariani. «Siamo stupiti delle dichiarazioni del sindaco di Luino - afferma Mariani - il quanto conosce perfettamente il quadro della situazione ma anche l’impegno che l’amministrazione Vincenzi ha messo in campo negli ultimi due anni e mezzo perché si concretizzassero in progetti le soluzioni per risolvere i problemi delle fognature di Luino, di cui non è certo responsabile l’amministrazione Vincenzi. Abbiamo subito affrontato il problema sottoponendo al Comune l’accordo che prevede lo stanziamento di 9.5 milioni di euro; Alfa è già impegnata nella progettazione che si concluderà con l’assegnazione degli appalti entro il 2019».


© RIPRODUZIONE RISERVATA