La Notte dei Poeti tra Pascoli e Dante
l volantino della manifestazione che si svolgerà sabato sera a Cunardo

La Notte dei Poeti tra Pascoli e Dante

L’appuntamento si rinnova per il terzo anno, tutti attesi sabato a partire dalle 20.30

CUNARDO -Le Fornaci Ibis di Cunardo, grazie all’ospitalità di Giorgio Robustellie dell’ “Associazione Amici delle Fornaci”, per il terzo anno consecutivo, faranno da suggestivo palcoscenico per la “Notte dei Poeti 2016”, il prossimo sabato 6 agosto, alle 20.30, appuntamento imperdibile per poeti e amanti della lirica, promosso dalla Casa editrice Nem di Dino Azzalin e dal Centro Culturale del Ccr di Ispra con Antonio Bandirali.
La Notte dei Poeti si rinnova ogni anno e intende riallacciarsi alla notte di San Lorenzo, la famosa notte del “pianto di stelle” evocata dal celebre componimento di Giovanni Pascoli, “X agosto”.

L’iniziativa nasce, oltre trent’anni fa, da un’idea di Dino Azzaline Silvio Raffo e le numerose notti poetiche hanno visto avvicendarsi poeti del calibro di Andrea Zanzotto, Alda Merini, Franco Buffoni, Aldo Nove, Milo De Angelis, Vivien Lamarque, Cesare Viviani, Fabio Scotto, Sandro Sardella, Angelo Maugeri, Mauro Maconi, Mario Santagostini, Nina Nasilli, Massimo Scrignoli, giusto per citarne alcuni tra i più noti nel panorama poetico italiano.

Programma ricco e variegato

Negli anni i poeti che aderivano alla manifestazione si sono moltiplicati a tal punto che l’evento è diventato itinerante tra i dipinti di Arcumeggia, nella chiesetta di Sant’Antonio, nei boschi di Brenta, fino ad approdare nella splendida cornice delle Fornaci di Cunardo Ibis, per interessamento di Robustelli e Antonio Bandirali, responsabile delle Arti Figurative del Comitato Culturale del JRC di Ispra, che le hanno fatto rivivere in una notte davvero indimenticabile.
«Quest’anno celebriamo Pascoli e Dante, il sommo poeta» rivela il curatore della serata Dino Azzalin: «Dell’amor che move il sol e l’altre stelle, in coda ai festeggiamenti per i 750 anni dalla nascita del poeta fiorentino con una lettura di Silvio Raffo e una proiezione multimediale a cura di Francesco Riva e l’intrattenimento musicale curato dal Liceo Musicale Statale Manzoni con la cantante Leyla Martinenghi accompagnata alla chitarra da Riccardo Marra».

Di quali poeti ascolteremo i versi? «Ci saranno alcune sorprese e molte voci che da tanti anni partecipano alla Notte dei Poeti come Fabio Scotto, Adriana Gloria Marigo, Viviana Faschi, Stefania Cadario, Elena Danelli, Terenzio Cuccuru, Rita Clivio, Marcello Castellano, Enrico Blaiotta».

Silvio Raffo, poeta e traduttore della grande poetessa americana Emily Dickinson, realizzerà una performance dantesca a tutto campo: «La location Fornaci Ibis è estremamente suggestiva, ideale per la mia performance dantesca - rivela - che sarà una sorta di collage delle tre Cantiche, un recital non un reading, volto a porre in luce le punte liriche dell’opera: Paolo e Francesca, Farinata, Pier delle Vigne, Ulisse, il conte Ugolino, Manfredi, Pia de’ Tolomei, Sordello, Marco Lombardo, Piccarda e Cacciaguida».

Una terzina dantesca accompagnerà tutte le letture dei poeti, fa infine sapere Azzalin: «Tratta dalla Divina Commedia o da altre opere di Dante Alighieri e a conclusione della Notte, tutti reciteremo la poesia “X agosto” di Giovanni Pascoli».
L’ingresso è libero, per informazioni: 3357160257.


© RIPRODUZIONE RISERVATA