Weekend all’insegna di divertimento e solidarietà

Weekend all’insegna di divertimento e solidarietà

Sabato e domenica al Parco Boschetto di Germignaga torna la manifestazione. Il tema dell’iniziativa quest’anno sarà il sostegno equosolidale in favore di diverse popolazioni africane

Confermato anche per quest’anno, l’appuntamento con la festa estiva del Gruppo Impegno Missionario al Parco Boschetto di Germignaga: cibo, musica, divertimento, attività all’insegna del commercio equo e solidale, del consumo critico, dell’intercultura, del rispetto per l’ambiente e per tutte le persone. Sabato 26 e domenica 27 agosto torna quindi a Germignaga la settima edizione di “ÉQUA LA FESTA”. Quest’anno il tema è il sostegno a distanza e il supporto fattivo delle popolazioni in difficoltà attraverso investimenti in loco. «L’intento è di creare un clima di conoscenza e di collaborazione – spiega Matteo Mantovani, socio e volontario del Gruppo Impegno Missionario -, sia per quanto riguarda le persone che possiamo pensare lontane, ma anche per quelle di diversa origine e cultura che si trovano a vivere con noi». Appuntamento quindi sabato 26 agosto a partire dalle 17.30 con il dibattito, “Il sostegno a distanza: investire nel futuro per creare opportunità e sviluppo locale”, con Adjoavi Sodjinein Togbevi, coordinatrice dell’associazione Apmed, e Paolo Sormani dell’associazione Variopinto di Limbiate. «L’Argomento della chiacchierata sarà appunto la “distanza”, partendo da due importanti progetti, emblema del sostegno in loco: uno sviluppato in Togo e attraverso cui finanziamo piani di scolarizzazione e iniziative economiche; e uno in Ruanda sempre di sostegno scolastico, con la costruzione di scuole, e di sostegno a cooperative che realizzano oggetti di artigianato venduti poi nel circuito del commercio equosolidale.

A seguire la cena equa, etnica, locale preparata dallo staff super collaudato della Festa e caratterizzata da un piatto etnico - in questo caso del Togo – a base di riso con pollo in salsa di spinaci; una proposta più tradizionale con prodotti a chilometro zero preparati con ingredienti del commercio equosolidale e un piatto speciale composto da tre differenti pietanze vegane abbinate.
Non c’è Festa senza musica e spettacolo, e quest’anno tocca ai “Siamo tutti nella stessa barca”. Il mondo si riunisce sul palco del Boschetto con le musiche e le danze africane che raccontano le migrazioni attraverso la Cooperativa Ballafon Varese. «E’ una prima dello spettacolo – sottolinea - Un lavoro realizzato dai ragazzi della cooperativa, insieme ad alcuni richiedenti asilo, che racconta attraverso le danze e le musiche il viaggio dall’Africa verso l’Europa».
Si prosegue domenica 27 con molte attività per tutta la giornata: mercatini dei produttori di Terre Dilago sin dalle 10 del mattino, stand gastronomico dalle 12:30, attività e giochi per bambini nel pomeriggio dalle 16, con “A tu per tu” lo spettacolo di clown e giocoleria di Daniel Romila, «ci porta l’esperienza dell’Associazione Parada che si occupa dei ragazzi di strada di Bucarest e della Romania, con un approccio di inclusione attraverso la clowneria». Alle 18 l’appuntamento è con l’aperitivo e la presentazione del progetto Ekonè: «che altro non è che il trasferimento della nostra Bottega nel centro di Luino, con una nuova formula. Non solo vendita di prodotti del commercio equosolidale e a chilometro zero, ma anche un bar pronto a servire i clienti dalla colazione, pausa pranzo, fino all’aperitivo». E per finire, dalle 19:30, si rinnova l’appuntamento con la cena equa, etnica, locale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA