Morto l’anziano aggredito dal “branco”
Marco Gianni Bavagli, 74 anni, nella foto che era stata diffusa dopo il pestaggio

Morto l’anziano aggredito dal “branco”

Non ce l’ha fatta Marco Bavagli, il pensionato di Bisuschio in ospedale dallo scorso aprile. Dopo essere stato picchiato da alcuni giovani per la strada non si era più ripreso. Choc in paese

BISUSCHIO - È deceduto ieri mattina in ospedale Marco Gianni Bavagli, il pensionato di Bisuschio vittima di una aggressione lo scorso mese di aprile in paese. Aveva 74 anni. Purtroppo non ce l’ha fatta a sopravvivere e dopo aver lottato in ospedale per mesi è morto.
Sul corpo di Bavagli verrà effettuata l’autopsia che stabilirà le cause del decesso, ma intanto a Bisuschio, dove la notizia ha fatto subito il giro del paese, si respira aria di lutto.

Follia violenta

La sua vicenda ha colpito tutti profondamente. Nelle ultime settimane il quadro clinico dell’uomo era peggiorato: le condizioni erano state giudicate critiche, tanto che tra i familiari ormai le speranze si erano quasi azzerate.
Già da qualche tempo, infatti, si era intuito che ci fosse ben poco da fare: chi gli voleva bene sperava in un miracolo che purtroppo non si è concretizzato. Ieri mattina è arrivata la notizia che nessuno avrebbe voluto ricevere. Dopo mille sofferenze il pensionato di Bisuschio si è spento, ma la storia, almeno dal punto di vista giudiziario, è ancora tutta da scrivere. Tutti gli accertamenti autoptici, infatti, serviranno anche a stabilire un eventuale nesso tra la caduta, avvenuta lo scorso mese di aprile, e il decesso delle ultime ore.
I fatti si sono svolti alla fine di aprile. Secondo una ricostruzione sommaria dell’accaduto, per motivi ancora in fase di accertamento, Bavagli sarebbe stato affrontato in strada da alcuni giovanissimi, si parla di tre ragazzi (sarebbe coinvolto anche un minorenne). A un certo punto sarebbe stato spintonato, finendo a terra, e avrebbe sbattuto la testa sul marciapiede. Chi lo ha aggredito non lo ha neppure soccorso, tanto che dei passanti, notando il suo corpo disteso a terra, avrebbero poi chiamato i mezzi di soccorso del 118. Questi avvenimenti si sono verificati nella zona di via Ronchetti.

Ieri mattina l’epilogo

I paramedici gli hanno prestato le prime cure e poi lo hanno trasferito in ospedale, al Circolo di Varese, ma fin dai primi istanti si è intuito che la situazione era estremamente grave.
Con il trascorrere delle settimane le condizioni del pensionato hanno conosciuto un trend altalenante, finché, negli ultimi tempi, si è registrato il decisivo peggioramento che ha portato alla morte.
Dopo l’epilogo di ieri mattina si aggrava anche la posizione dei ragazzi che lo hanno aggredito. Ragazzi che sarebbero peraltro già stati individuati dai carabinieri della stazione di Arcisate. I familiari di Bavagli chiedono che si faccia chiarezza su quello che è successo e che al più presto venga ristabilita la verità dei fatti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA