Ospiti, spunti e attività. Per andare «Oltre il Design»
Silvana Barbato, Nicoletta Romano, Giorgio Caporaso, Laura Sangiorgi

Ospiti, spunti e attività. Per andare «Oltre il Design»

La manifestazione, in programma dal 7 al 13 aprile, è organizzata dall’associazione Wareseable per fare rete

Tra poco più di due settimane, quando Milano sarà invasa dai visitatori per il Salone e il Fuorisalone, anche Varese spalancherà le porte della città al design. Da 7 al 13 aprile va in scena la seconda edizione della Varese Design Week, ricca di ospiti, spunti e attività per andare «Oltre il Design». La manifestazione è organizzata dall’associazione Wareseable che è riuscita a portare in città designer italiani e stranieri in un programma fitto di eventi. Il percorso Paper&Cardboard Dreams nei negozi Base Blu, curato dall’architetto e designer varesino Giorgio Caporaso, ospiterà oltre alle sue opere quelle di altri tre famosi artisti: Caterina Crepax, Uros Mihi ed Elena Borghi (10 aprile alle 16). Alla galleria Arteidea sarà allestita la mostra La Sedia e nel cortile Cattaneo sarà esposta la “sedia Varese” (8 aprile alle 11). Il designer Carlo Malnati presenterà il suo libro “Malnati Luxury” alla Galleria Ghiggini (7 aprile alle 18).

I designer varesini Marco Lavit e Matteo Pizzolante presenteranno le loro opere nella loro città natale (12 aprile alle 21). Da Monza i designer Roberto Spadea, Felice Terrabuio e Savi Arbola per le performance Fuorilingua. Numerose saranno anche le presenze di designer stranieri, provenienti da Praga, Serbia, Belgio e per la prima volta Mauro Porcini, Chief Design Officerdi PepsiCo e uno dei manager italiani più conosciuto e apprezzato, incontrerà i suoi cittadini al Salone Estense (10 aprile alle 18). Arriverà a Varese anche Michael Jacob, che sarà anche presidente della giuria del concorso “Progettare una panchina”. Mentre “Il progetto di design dall’ideazione alla definizione” sarà il tema della tavola rotonda tra Rosita Missoni, Massimo Farinatti, Filippo Zagni, Davide Baldi e Giorgio Caporaso (11 aprile alle 18).

«Lo scopo della VDW è far rivivere la nostra città attraverso installazioni di design - spiega Nicoletta Romano, presidente dell’associazione Wareseable – Il nostro intento è fare rete tra commercianti, artisti del territorio e imprenditori, al fine di ridare energia alla città. Milano grazie al Fuorisalone ha creato un indotto notevole e sarebbe bello che la VDW diventasse una sorta di prolungamento dell’iniziativa milanese». Il calendario degli eventi è molto più ampio e consultabile sul sito www.varesedesignweek-va.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Telegram Ti è piaciuto quest’articolo? Iscrivendoti al servizio Telegram, potrai ricevere le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti
Articoli più letti