Comunicato del Varese. «C’è un nuovo socio. Scapini non è più ds»
Giorgio Scapini non è più ds e torna al settore giovanile, Paolo Basile (accanto a Danilo Vago) convince GaGà ad aiutare il club

Comunicato del Varese. «C’è un nuovo socio. Scapini non è più ds»

“Grandi” novità - Dal sito biancorosso: «Merlin direttore sportivo. GaGà c’è»

Mercoledì notte, alla fine di un lungo, travagliato, sofferto consiglio di amministrazione avvenuto nella sede dello stadio, si era intuito che le cose al Varese non sarebbero state facili.

«No comment»

I tre soci fondatori del Varese Calcio si sono ritrovati, ieri mattina, per un nuovo confronto sotto il Sacro Monte. «Adda passà a nuttata e tutto s’acconcia», dicono sotto il Vesuvio. E, da questa seconda riunione, sono arrivate delle certezze; certezze condite però da un «no comment» ribadito dai vertici societari. Un solo comunicato stampa per ora vi deve bastare ad annunciare i cambiamenti, ma non può bastare.
Anzi, in attesa dell'imminente entrata dell’azienda GaGà nella compagine societaria, ad annunciare il cambiamento: Giorgio Scapini non è più il direttore sportivo del Varese Calcio (si occuperà del vivaio), al suo posto Alessandro Merlin (così recita il comunicato: «La società comunica anche la riorganizzazione dell’area tecnica: la direzione sportiva è stata affidata ad Alessandro Merlin già in forza al Varese»). I vertici societari rimangono inalterati, al momento, in attesa di rinforzi.
I tre soci fondatori «hanno valutato positivamente la proposta dell’azienda Gagà Milano, già partner biancorosso», dice il comunicato stampa. Gagà, infatti, dovrebbe coprire quasi per intero la cifra proposta dal patron di Italsempione Pietro Vavassori (tra i 150 e i 200mila euro). L’amministratore delegato del marchio d’orologi, Ruben Tomella (o chi per lui), portato dal general manager Paolo Basile - che, ovviamente, sarà più potente all’interno del club -, dovrebbe entrare nella compagine societaria.
Una bella svolta per l’imprenditore già vicino al mondo del calcio: a Tokio il calciatore brasiliano del Barcellona Neymar acquistò 20 milioni di yen in prodotti GaGà. Marchio a cui lo stesso Neymar si sarebbe legato (o si legherà presto) come sponsor.
«Il nuovo socio - prosegue il comunicato, riferendosi probabilmente a Tomella, che da giorni appare in foto su siti e giornali di riferimento -, che sarà presentato ufficialmente nei prossimi giorni, sarà capace di dare slancio e forza al progetto societario in continuità con il lavoro svolto fino ad oggi per portare al più presto i colori biancorossi nelle categorie che gli competono».

Melosi e la sua squadra

Quest’operazione dovrebbe sbloccare finalmente il mercato biancorosso: a partire dalle conferme di alcuni giocatori della rosa, ai nuovi arrivi. Scapini ha pronta una lista di giovani importanti da portare in prima squadra, e dovrebbe continuare a collaborare (a distanza?) con Alessandro Merlin in questo mercato.
Decisioni forti, sofferte e difficili, immaginiamo, soprattutto dopo il colloquio che parte della società ha avuto con Riccardo Sogliano, di cui Scapini è amico e uomo di fiducia. L’ex patron si è speso nei giorni scorsi per aiutare dal punto di vista tecnico, ma non solo, il Varese. Sarà ancora così?
Quello che è più probabile è che il consiglio di amministrazione del Varese abbia accettato l’offerta di Tomella e Basile per due motivi: uno, non dovrebbe toccare l’area tecnica (ma di fatto, volontariamente oppure no, l’ha già fatto); due, il Varese ha bisogno di ripartire velocemente dopo questo stop. Magari proprio dagli uomini promozione, in primis l’allenatore Giuliano Melosi e parecchi dei suoi giocatori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA