Da settembre carte d’identità elettroniche anche a Busto
La carta d’identità elettronica diventerà realtà anche a Busto Arsizio

Da settembre carte d’identità elettroniche anche a Busto

Lo annuncia l’assessore Alessandro Chiesa: «Saranno predisposte cinque postazioni»

BUSTO ARSIZIO - Da settembre verranno rilasciate anche all’Anagrafe di Busto le nuove carte d’identità elettroniche. «Predisporremo cinque postazioni, di cui una allo sportello decentrato di Borsano».

Lo annuncia l’assessore alla partita Alessandro Chiesa, che conferma quanto era stato rivelato nell’ultima seduta del consiglio comunale, dopo che ieri più di un cittadino ne aveva fatto richiesta al vicesindaco Stefano Ferrario, che sta presidiando palazzo Gilardoni mentre i colleghi di giunta sono in ferie. Già nel corso della discussione in sala esagonale dello stato di attuazione dei programmi, nella seduta consiliare di fine luglio, l’assessore Chiesa aveva ribadito quanto riportato nella relazione della delibera, ovvero che «l’attivazione del servizio di rilascio della carta d’identità elettronica (CIE) con l’installazione delle nuove postazioni informatiche e della nuova procedura software ministeriale» sarebbe stata attuata nel secondo semestre del 2017, conseguentemente all’organizzazione di «un percorso formativo per il personale coinvolto nell’attività di emissione». L’operazione è ormai prossima a partire: «Nel corso del mese di settembre l’ufficio Anagrafe sarà in grado di fornire il servizio - conferma l’esponente di Forza Italia - sono già state installate cinque postazioni per il rilascio delle nuove carte d’identità in formato “card”, tra gli sportelli di via Fratelli d’Italia e lo sportello decentrato di Borsano. Così finalmente i cittadini potranno usufruire delle opportunità e dei servizi garantiti dal nuovo strumento elettronico».

La carta d’identità elettronica, infatti, contiene un chip sul modello della Tessera sanitaria regionale (Crs), grazie al quale il documento non si limiterà più a consentire l’identificazione del cittadino, ma aprirà le porte al Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) che permetterà di usufruire di una serie di servizi in fase di implementazione. In futuro, meno burocrazia e meno code in vista grazie alla nuova “card”. Da settembre, i cittadini potranno ottenerla alla scadenza del vecchio documento cartaceo oppure in caso di rinnovo per smarrimento, furto o danneggiamento. Rispetto al passato, ci sarà da attendere qualche giorno in più, perché una volta richiesta la carta elettronica verrà spedita al domicilio del cittadino nel giro di sei giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare