Un mese a tutto Festival: «Noi, qui per la gente»
Il tendone del Summer Festival

Un mese a tutto Festival: «Noi, qui per la gente»

L’area Summer taglia i primi 30 giorni di attività. «Le proteste? Tutti i controlli ci danno ragione»

Ad un mese dall’inaugurazione del Summer Festival con lo spettacolo di Pucci, è tempo di fare un primo bilancio. «Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti - confida Luca Pinto - noi però puntiamo sempre a fare di più». L’unico neo forse è rappresentato dal riscontro dei comici. «Ci aspettavamo un’affluenza maggiore - evidenzia Pinto - rispetto agli investimenti, il ritorno è più basso del previsto ma è un rischio che avevamo messo in conto».

Più forti del maltempo

D’altro canto invece, nelle serate di venerdì e sabato, dove sono già stati registrati due sold out, si raggiungono i 1600, 1700 ingressi e «contando anche il pre-serata - sottolinea Pinto - registriamo circa 4000 presenze». Gli organizzatori sottolineano come, nonostante la pioggia, martedì sera erano presenti al festival 400 persone anche senza l’animazione latina nell’area eventi. «Il maltempo non ci ferma - continua Pinto - anche con il temporale previsto questa sera noi apriamo, per rispetto degli stand e del pubblico».

Nemmeno le proteste dei cittadini di Cassano Magnago riguardo al rumore sembrano spaventare gli organizzatori. «Tutte le nostre strutture sono a norma - dichiara uno degli organizzatori - abbiamo installato le protezioni ed i diffusori dove è stato richiesto». Anche dai controlli effettuati durante gli eventi i valori rientrano nei parametri di legge. «Prima di programmare altri concerti - anticipa Pinto - vogliamo capire le richieste dei cittadini per non arrecare danni».

Voglia di offerta

Infatti, per mantenere buoni rapporti con i vicini di casa gli organizzatori hanno provveduto a contattare i sindaci di Cassano Magnago e Gallarate. «Venerdì mattina incontreremo il sindaco Andrea Cassani - continua Pinto - ho già contattato il sindaco Nicola Poliseno e a breve fisseremo un appuntamento anche con lui».

Tra le novità che a breve verranno presentate, una riguarderà una scontistica di cui potranno usufruire i possessori della Valore in Comune. «Per noi ogni collaborazione è positiva, soprattutto se proviene da associazioni di Gallarate - continua Pinto - stiamo cercando un accordo che possa essere soddisfacente per tutti». Inoltre, ascoltando le proposte che provengono dai social, ci saranno dei cambiamenti anche nel programma quindi, via libera con il liscio (la prima sperimentazione ci sarà mercoledì 5 luglio) e con le live band la domenica sera. «Il nostro intento - conclude Pinto - è riuscire ad organizzare un Festival capace di divertire ed offrire qualcosa di diverso ai cittadini».


© RIPRODUZIONE RISERVATA