Giornata di code e incidenti. E in autostrada si va a 50 all’ora

Giornata di code e incidenti. E in autostrada si va a 50 all’ora

Problemi a Porto Ceresio, nel luinese, a Cazzago Brabbia e a Laveno. Sull’A8 la pulizia delle carreggiate non è mancata e la prudenza degli automobilisti ha evitato gravi problemi

Neve e incidenti: alla mezzanotte di domenica sono sei gli schianti stradali registrati in provincia di Varese: a Venegono Inferiore, Lavena Ponte Tresa, Varese, Sumirago, Arsago Seprio, Porto Valtravaglia.

Curiglia con Monteviasco senza corrente a causa di un albero caduto: al lavoro i tecnici Enel per restituire elettricità ai residenti. Per quanto riguarda gli incidenti: nessuna delle otto persone rimaste coinvolte è rimasta ferita in modo grave.

Le strade nel nord della provincia hanno fatto registrare problemi a Porte Ceresio e nel luinese. In particolare sulle grandi arterie viabilistiche. Sulle strade minori gli accumuli sono di pochi centimetri e si consiglia la prudenza. Le principali direttrici di traffico, segnala la polizia stradale di Varese, erano percorribili, sempre con pneumatici da neve montati e catene pronte all’uso.

Diversi però i problemi al traffico, in particolare dalle 17 di ieri pomeriggio, orario di punta per chi rientrava dal lavoro.

Segnalate code e rallentamenti in tutta la provincia, provocati soprattutto dalla presenza di ghiaccio. In alcuni casi, il traffico è stato bloccato per l’intervento dei vigili del fuoco intervenuti sul posto per eliminare dalla strada alberi caduti o pericolanti.

In particolare è stato segnalato traffico molto rallentato sulla strada provinciale 36 in direzione Cazzago Brabbia, arrivando dalla Schiranna. Traffico in tilt in Viale Europa con lunghe code e in Via Magenta per l’intervento dei Vigili del Fuoco per un albero caduto.

Traffico rallentato anche nella zona del Verbano, in particolare sulla SS394, nel tratto da Gemonio a Laveno Mombello.

Difficoltà anche tra Germignaga e Luino. Nella serata di ieri strada impraticabile per raggiungere Curiglia a causa della caduta di un grosso albero. Il paese è rimasto senza corrente.

Anche nella Valceresio la situazione non è stata facile. Traffico intenso a Marchirolo e Ponte Tresa. In queste ore, nei comuni della provincia sono state attivati gli spazzaneve.

Nel comune di Varese sono entrati in azione 50 mezzi e durante la giornata sono state sparse 200 tonnellate di sale e sabbia. Brutta avventura, in mattinata, per i pendolari sulla A8. Velocità di crociera circa 50 chilometri all’ora. Non perchè la carreggiata fosse imbrattata di neve, ma per la prudenza degli automobilisti che procedevano a velocità molto rallentata.

Lungo la A8, bisogna dirlo, la pulizia delle carreggiate è stata comunque tardiva a giudicare dalle code che si sono create sin dalle prime ore della mattinata. Verso le 17.30, tra la città di Varese e Castronno si procedeva comunque a bassissima velocità. La pioggia che successivamente ha lavato la neve si è rivelata provvidenziale.

I mezzi Anas sono al lavoro su tutte le principali arterie viabilistiche.

In Lombardia è temporaneamente chiusa la strada statale 38var (variante di Morbegno) tra Cosio Valtellino e Trivio Fuentes, in provincia di Sondrio, per le forti nevicate in corso.

Chiusa anche la strada statale 38 “dello Stelvio” tra la località Bagni Vecchi e il Passo dello Stelvio, a causa del forte vento. Oggi il meteo dovrebbe dare tregua alla provincia di Varese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA