Sabato 03 Maggio 2014

Torna la festa di San Vittore

Con la Girometta a Missoni

Rosita Missoni, simbolo della maison che riceverà la Girometta

San Vittore: torna la festa per il protettore della città tra sacro e profano. Sono tanti e diversi gli appuntamenti in programma, da oggi fino a giovedì, dalla Girometta d’oro alla ditta guidata da Rosita Missoni ai concerti di musica classica in Basilica.

Gli eventi, se il meteo lo consentirà, prendono il via con la “festa Bosina” organizzata, in concomitanza con la patronale, dall’associazione che difende dialetto e tradizioni storiche locali. Nel pomeriggio alle 16.30 in via Marconi si disputano il torneo di scacchi curato dalla Società Scacchistica “Città di Varese” e la finale di Scopa.

L’apericena delle 18.30 è a base di tartine e musica live con i “Swank in the Apple Pie” band varesina, che si era già esibita lo scorso anno durante il Carnevale bosino.

In serata si potranno ammirare gli scatti della mostra fotografica che racconta le manifestazioni seguite dalla Famiglia Bosina durante l’ultimo anno insieme alle foto storiche dell’associazione. In esposizione anche le immagini realizzate dai rioni varesini, da Avigno e Sant’Ambrogio.

Il sabato si chiude con le premiazioni, alle 21, dei vincitori del Carnevale Bosino e con la conturbante esibizione delle danzatrici del ventre Nashat. Domani il calendario degli appuntamenti prevede alle 10 la cerimonia e il conferimento della Girometta d’oro a Palazzo Estense.

Oltre al riconoscimento che premia con la sua massima onorificenza, personaggi ed enti varesini distintisi per il particolare impegno speso della promozione del territorio varesino, sarà consegnata anche una targa di riconoscenza andrà alla ditta Corvi e alla pasticceria Ghezzi per i 95 anni di attività di due istituzioni cittadine.

Alle 10.45 tutti in marcia dietro gli sbandieratori di Ferno che apriranno il corteo storico diretto in piazza San Vittore per la messa. A presiedere la celebrazione nella vasilica dedicata al santo sarà il prevosto della città, monsignor Gilberto Donnini che, all’inizio della funzione, riproporrà l’antico rito del Faro, il pallone di ovatta bruciato per ricordare il martirio di San Vittore.

Nel pomeriggio di domani sarà eseguito il primo dei due concerti nella Basilica di San Vittore in occasione della festa patronale. Alle 16.30, Davide Paleari, giovane e brillante organista varesino, terrà un concerto nell’ambito del ciclo “Vespri d’Organo”.

Giovedì 8 maggio alle 21, il Gruppo Polifonico “Josquin Després” di Varese e l’ensemble vocale “Accademia dei Galanti” di Bologna offriranno un percorso tra la polifonia spagnola e italiana del XVI e XVII secolo..

© riproduzione riservata