Al Cairoli si va a “lezione di mestieri”
Una delle lezioni: quella di economia

Al Cairoli si va a “lezione di mestieri”

Orientamento - Studenti a tu per tu con giovani ex liceali oggi affermati

«Che cosa vuoi fare da grande?». Per aiutare a rispondere a questa domanda, appassionante incontro ieri mattina al liceo classico Cairoli tra maturandi e giovani ex cairoli, che hanno illustrato le proprie professioni, da medicina ad architettura a lettere e antichità classiche, e risposto alle molteplici domande degli studenti.
«L’essenziale – sottolinea Oreste Premoli, presidente degli Amici del Cairoli che insieme al preside, Salvatore Consolo, ha organizzato le tradizionali attività d’orientamento e diretto gli incontri, «è promuovere un orientamento per gli studenti, perciò abbiamo scelto relatori giovani, per incentivare e facilitare la comunicazione, come se fossero loro fratelli o sorelle maggiori».
«È sempre stato il mio desiderio tornare al Cairoli, dall’altra parte della cattedra» spiega Roberta Cova, esperta di economia, relatrice insieme a Silvia Carulli e Federica Iaia, brand manager del gruppo Danone.
Molti i ragazzi interessati alla psicologia, come ha registrato la psicologa Cinzia Reggiori che li definisce «sul pezzo, centrati, come se già frequentassero l’università. Io avevo scelto con minor consapevolezza». Fondamentale la presenza di un incontro dedicato ad esperienze di stage dopo il liceo, tenuto da Benedetta Luoni che ha appena dato alle stampe “Diario di una stagista per bene” (Albatros). Nutrito il gruppo di liceali interessati alla carriera di medicina, seguiti da Anna Facchinetti, Camilla Borgi e Francesca Papesso. I futuri avvocati sono stati seguiti da Andrea Carcano, docente universitario ed esperto di diritto internazionale che vive in Olanda e dal giovane avvocato del foro varesino Michele Ballarini. Per l’architettura, i cairolini hanno incontrato Andrea Borsetto e l’esperta di editoria nel settore Stefania Colonna Preti. Per i cacciatori di teste, la gestione del personale e gli appassionati di pedagogia, Silvio Premoli. Mirate le domande sulla professione di giornalista rivolte ad Alessandra Toni, di Varesenews: «Quale il futuro dell’informazione?» e «quanto si guadagna?».


© RIPRODUZIONE RISERVATA