Un nuovo CdA collegiale e allargato. E due studi a supporto del progetto

Un nuovo CdA collegiale e allargato. E due studi a supporto del progetto

Taddeo vicepresidente, Basile gm, maggioranza delle quote nella ForVa

L’arrivo del nuovo presidente Fabio Baraldi ha portato novità all’interno dell’assetto societario biancorosso. Come spiegato durante la conferenza stampa, Aldo Taddeo riassumerà la carica di vicepresidente mentre Paolo Basile tornerà ad essere direttore generale. Per quanto riguarda le quote societarie, sarà la “società-veicolo” For.Va. a detenere l’80%; il 20% restante rimane ai soci fondatori (Ciavarrella-Rosa-Galparoli). La ripartizione delle quote della For.Va. è così distribuita: il presidente Baraldi avrà il 60%, il restante 40% è diviso tra Taddeo e Basile. Nominato un nuovo CdA, con un cambio dello statuto che permette anche a coloro che non detengono quote societarie di poter sedere nell’organo amministrativo. Il nuovo CdA è composto da Baraldi, Taddeo, Basile, Franco Colombo e l’avvocato Giuseppe Armocida; insieme a loro, anche due tifosi: Verushka Guerra ed Enea Merchiorri. «Una svolta nel segno della trasparenza» le parole del vicepresidente Taddeo nel presentare il nuovo CdA. La parte tecnica sarà in mano a Basile, coadiuvato da Alessandro Merlin, tornato in carica come direttore sportivo, e da mister Stefano Bettinelli. Della parte amministrativa si occuperanno Baraldi e Taddeo con Roberto Bianchi (marketing) e Marco Bof (segretario generale). La società si affiderà anche a due studi importanti per la parte legale e quella amministrativa, grazie all’avvocato Di Cintio ed al commercialista Cornacchiola. Ufficiale anche il rientro in società di Silvio Papini, con il ruolo di responsabile dei servizi generali e collegamento con il settore giovanile, dove rientra come presidente Paolo Maccecchini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA