Domenica 03 Novembre 2013

Se anche Fido merita un drink

A Varano ecco la birra per cani

Chiara Cajelli con alcuni dei suoi generi di conforto per i nostri amici a quattro zampe

Vita “da cani”? E allora anche Fido si consola con una buona birra e ottimi snack fatti apposta per lui. No, non siamo impazziti: da Varano Borghi la giovane Chiara Cajelli, insegnante part time, c’illustra queste novità, presentate durante la Festa del Tartufo svoltasi nei giorni scorsi a Sesto Calende: la prima birra per cani e i biscottini artigianali da lei stessa prodotti. «Amo la pasticceria e i cani - spiega l’ideatrice del marchio e sito internet Bocconcini Canini - e ho iniziato applicando le mie nozioni per cucinare un cibo sano per la mia cagnolina Billa, che non stava bene».

Da lì all’idea di andare fino in fondo il passo è stato breve: «Da lì non mi sono più fermata e ho richiesto la consulenza del mio veterinario di fiducia, il dottor Pozzi di Ternate, che ha approvato tutti gli ingredienti. I miei biscottini sono vegetariani e biologici, a base di banana, zucca, menta in foglie, vaniglia, camomilla, formaggio, miele, cannella, mela. Uso uova da allevamento a terra, olio d’oliva e latte prodotti in famiglia e ovviamente non uso zucchero, sale, burro, coloranti né conservanti chimici. Lecitina di soia granulare e lievito di birra fungono rispettivamente da antiossidante e agente lievitante».

I biscotti possono essere assaggiati anche dai padroni, e noi li abbiamo assaggiati. Chiara parla delle sue creazioni (per Natale sono in arrivo i biscotti “Oh TannenBau” e ci sono anche quelli per Halloween, rintracciabili anche su Fb) e ci racconta della birra: «A fine estate sono stata contattata da Nat Pharma, azienda di prodotti fitoterapici per cani e gatti di Veruno (Novara). Ho conosciuto le titolari Ilaria Rotondale e Clara Tosi, che mi hanno coinvolta col loro entusiasmo e mi hanno proposto una novità assoluta: la Barks, ovvero una birra per cani».

«Si tratta di una miscela liofilizzata da diluire, posta in una bottiglietta di vetro simile alle più comuni di birra, con tanto d’etichetta e tappo in metallo da stappare. Boswellia Serrata, brodo in polvere e malto d’orzo: ecco una simil birra che rende i cani felici! L’idea mi è piaciuta e l’ho proposta a Sesto presentandola come “Aperitivo Canino” e abbinandola ad un pacchettino di mie Chips di patata rossa americana: l’idea è piaciuta». Concludono Clara e Ilaria: «Non pensavamo di riscuotere tanto successo ma siamo felici che il prodotto abbia convinto i padroni e fatto impazzire i loro amici pelosi. È un regalo originale che ha lasciato tutti a bocca aperta ed è andato a ruba».

© riproduzione riservata