Beccato con un chilo di droga
La droga sequestrata

Beccato con un chilo di droga

E’ stato smantellato dai carabinieri della stazione di Ternate il traffico di droga che da tempo stava alimentando il mercato dei giovani che frequentano la “movida” nei comuni che gravitano attorno al Lago Maggiore

TRAVEDONA MONATE - I militari hanno arrestato un giovane spacciatore di 23 anni, residente a Travedona Monate, che riforniva soprattutto ragazzini. Complessivamente è stato sequestrato circa un chilo e duecento grammi tra marijuana e hascisc. L’operazione condotta nelle ultime ore dai carabinieri di Ternate è frutto dell’attività complessiva di prevenzione, controllo e repressione promossa su tutto il territorio di competenza da parte dei colleghi della Compagnia di Gallarate. Un’attività ulteriormente rafforzata nelle ultime ore. Secondo la ricostruzione investigativa, i miliari hanno durante un servizio di perlustrazione si sono insospettiti notando lo spacciatore, già noto alle forze dell’ordine, mentre attraversava in macchina le vie di Travedona. A quel punto si sono messi sulle sue tracce e lo hanno subito intercettato. Dai primi controlli è risultato in possesso di una consistente quantità di sostanza stupefacente. Una quantità che andava ben al di là di quanto ipotizzato per un semplice assuntore. A quel punto i militari hanno voluto vederci chiaro, tanto che i controlli sono stati approfonditi. Il sospetto dei carabinieri che l’assuntore avesse compiuto un salto di qualità nel proprio business estendendo il proprio giro d’affari ha trovato conferme dalle successive verifiche compiute nella sua abitazione. Non c’erano, infatti, solo le dosi scovate in macchina, ma anche altro quantitativo di droga nascosto a casa. La droga era stata nascosta all’interno di alcuni vasetti in vetro normalmente utilizzati per confezionare miele, verdure o sottaceti. Pensava forse di farla franca, ma la sua attività ormai era stata scoperta. Diversi vasetti con dentro la sostanza erano stati nascosti in parte nel solaio della propria abitazione e in parte su un soppalco all’interno della mansarda di un fabbricato di pertinenza della mansarda stessa. Qui dentro è stato trovato e posto sotto sequestro l’intero quantitativo per un peso complessivo di 1 chilo di marijuana e 200 grammi di hashish. Grazie al tempestivo intervento dei carabinieri è stato evitato che lo spacciatore potesse compiere un ulteriore salto di qualità estendendo ancora il proprio giro d’affari. n P. Vac.


© RIPRODUZIONE RISERVATA